COMMANDO NEUROPATICO
Benvenuto, assettati e pigliati na cosa!!



 
IndiceIndice  RegistratiRegistrati  Accedi  COMMANDO     NEUROPATICO    -     SITO UFFICIALECOMMANDO NEUROPATICO - SITO UFFICIALE  COMUNE   DI   SAN   CATALDOCOMUNE DI SAN CATALDO  CALCIOLANDIACALCIOLANDIA  Sancataldese calcioSancataldese calcio  

Condividi | 
 

 PLAYOFF - PLAYOUT

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Totò22
MODERATOR
MODERATOR
avatar

Numero di messaggi : 4281
Località : San Cataldo
Data d'iscrizione : 29.12.07

MessaggioTitolo: PLAYOFF - PLAYOUT   2010-04-19, 21:36

GARE PLAYOFF
Kamarat - Akragas (Comunale di Cammarata)
Favara - Gattopardo Palma (Comunale di Favara)

GARE PLAYOUT
Enna - Riviera Marmi (Stadio Gaeta di Enna)
Campobello di Licata - Sporting Arenella Palermo (Stadio Dino Liotto di Licata)
Torna in alto Andare in basso
Totò22
MODERATOR
MODERATOR
avatar

Numero di messaggi : 4281
Località : San Cataldo
Data d'iscrizione : 29.12.07

MessaggioTitolo: Re: PLAYOFF - PLAYOUT   2010-04-19, 21:37

Eccellenza, Play off e play out anticipati a domenica 25 aprile

Gli spareggi di promozione e retrocessione del campionati di eccellenza girone A sono stati anticipati a domenica 25 aprile. Pertanto le partite previste per domenica 2 maggio si giocheranno domenica prossima. Sia i play off di promozione che i play out salvezza, vedono coinvolte squadre agrigentine. Per la promozione scenderanno in campo Kamarat – Akragas e Favara – Gattopardo. Nella lotta per la salvezza è impegnata un’altra agrigentina. Il Licata che ha vinto la coppa Italia di categoria, si giocherà le chance di salvezza in casa contro l’Arenella. L’altro incontro di spareggio di salvezza vedrà di fronte Enna - Riviera Marmi.

Fonte: http://www.agrigentooggi.it
Torna in alto Andare in basso
Totò22
MODERATOR
MODERATOR
avatar

Numero di messaggi : 4281
Località : San Cataldo
Data d'iscrizione : 29.12.07

MessaggioTitolo: Re: PLAYOFF - PLAYOUT   2010-04-22, 15:52

STAGIONE SPORTIVA 2009/2010
COMUNICATO UFFICIALE N° 431 del 22 Aprile 2010


Programma gare

CAMPIONATO DI ECCELLENZA Girone A

Prima Giornata Play Off
Kamarat/Akragas
Giocasi Domenica 25.4.2010 ore 16.00 sul campo Comunale di Cammarata
Favara/Gattopardo Palma
Giocasi Domenica 25.4.2010 ore 16.00 sul campo Comunale di Favara

Play Out
Enna Calcio/Riviera Marmi
Giocasi Domenica 25.4.2010 ore 16.00 sul campo Comunale G. Gaeta di Enna
Campobello di Licata/Sporting Arenella
Giocasi Domenica 25.4.2010 ore 16.00 sul campo Comunale Dino Liotta di Licata

GIUSTIZIA SPORTIVA
Decisioni del Giudice Sportivo
Il Giudice Sportivo, Ing. Pietro Accurso, nella seduta del 21/4/2010 ha adottato le decisioni che di seguito integralmente si riportano:

GARE DEL 18/ 4/2010

PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI
In base alle risultanze degli atti ufficiali sono state deliberate le seguenti sanzioni disciplinari.

A CARICO DI SOCIETA’

AMMENDA
Euro 250,00 CAMPOBELLO DI LICATA
Per mancata ottemperanza all'obbligo di disputa della gara a porte chiuse.

Euro 70,00 RIVIERA MARMI
Per avere causato il ritardato inizio della gara di oltre 15 minuti.

Euro 60,00 AKRAGAS CALCIO
Per avere causato il ritardato inizio della gara di oltre 10 minuti.

Euro 60,00 CITTA DI VILLABATE
Per avere causato il ritardato inizio della gara di oltre 10 minuti.

Euro 60,00 FAVARA CALCIO
Per avere causato il ritardato inizio della gara di oltre 10 minuti.

A CARICO DIRIGENTI

INIBIZIONE A SVOLGERE OGNI ATTIVITA’ FINO AL 25/ 5/2010
BONFIGLIO GIOVANNI (RIVIERA MARMI)
Per contegno offensivo e minaccioso nei confronti di un A.A., a fine gara.

INIBIZIONE A SVOLGERE OGNI ATTIVITA’ FINO AL 20/ 5/2010
MORICI PAOLO (RIVIERA MARMI)
Per contegno minaccioso nei confronti di ufficiali di gara.

AMMONIZIONE

CANNAROZZO GIUSEPPE (ENNA CALCIO)
Per condotta scorretta.

A CARICO CALCIATORI ESPULSI DAL CAMPO

SQUALIFICA PER UNA GARA
FERRARA GIOVANNI (AKRAGAS CALCIO)
AMICO ALDO (SANCATALDESE CALCIO)
MALTESE IGNAZIO (SPORTING ARENELLA PALERMO)

A CARICO CALCIATORI NON ESPULSI DAL CAMPO

SQUALIFICA PER UNA GARA PER RECIDIVA IN AMMONIZIONE VIII infr
LI CASTRI GIUSEPPE (CITTA DI VILLABATE)
BARONE GIUSEPPE (SPORTING ARENELLA PALERMO)

AMMONIZIONE CON DIFFIDA VII infr
VABRES ISIDORO (PARMONVAL)

AMMONIZIONE CON DIFFIDA III infr
TARANTINO IVAN (PARMONVAL)
PALUMBO ALBERTO (SPORTING ARENELLA PALERMO)

AMMONIZIONE VI infr
DI SALVO ANDREA ANTONIO (CAMPOBELLO DI LICATA)
DELLARTE STEFANO (ENNA CALCIO)
PALERMO FILIPPO (ENNA CALCIO)
PANEPINTO COSIMO (KAMARAT)

AMMONIZIONE V infr
COLETTA MAURO (CAMPOBELLO DI LICATA)
BERTUCCIO SALVATORE (SANCATALDESE CALCIO)

AMMONIZIONE I infr
DE STEFANO NOURDINE (FAVARA CALCIO)
MESSINA DENARO FEDERICO (FOLGORE SELINUNTE)
FICANO NICOLA (PARMONVAL)
RALLO GIOVANNI (RIVIERA MARMI)

Fonte: http://www.lnd.it
Torna in alto Andare in basso
Totò22
MODERATOR
MODERATOR
avatar

Numero di messaggi : 4281
Località : San Cataldo
Data d'iscrizione : 29.12.07

MessaggioTitolo: Re: PLAYOFF - PLAYOUT   2010-04-23, 14:12

Designazioni arbitrali PLAYOFF

FAVARA CALCIO - GATTOPARDO PALMA
Arbitro: Capone Andrea - Palermo
Assistente 1: Argento Daniele - Palermo
Assistente 2: Ruggeri Danilo - Palermo

KAMARAT - AKRAGAS CALCIO
Arbitro: Certa Mario - Marsala
Assistente 1: Selvaggio Francesco - Enna
Assistente 2: Di Stefano Giovanni - Siracusa


Designazioni arbitrali PLAYOUT

CAMPOBELLO DI LICATA - SPORTING ARENELLA PALERMO
Arbitro: C.a.i.
Assistente 1: Cacioppo Antonino - Trapani
Assistente 2: Passalacqua Fabrizio - Acireale

ENNA CALCIO - RIVIERA MARMI
Arbitro: C.a.i.
Assistente 1: Sciortino Marco - Agrigento
Assistente 2: Saieva Alfonso - Agrigento

Fonte: http://www.aia-figc.it
Torna in alto Andare in basso
Totò22
MODERATOR
MODERATOR
avatar

Numero di messaggi : 4281
Località : San Cataldo
Data d'iscrizione : 29.12.07

MessaggioTitolo: Re: PLAYOFF - PLAYOUT   2010-04-25, 21:40

Risultati Semifinali Playoff

KAMARAT - Akragas 1-1, 2-2 dopo i tempi supplementari, 5-4 ai calci di rigore
Favara - GATTOPARDO PALMA 2-2 dopo i tempi supplementari, 3-4 ai calci di rigore


Risultati Playout

ENNA - Riviera Marmi 1-0
CAMPOBELLO DI LICATA - Sporting Arenella Palermo 1-1 dopo i tempi supplementari, 4-3 ai calci di rigore
Torna in alto Andare in basso
Totò22
MODERATOR
MODERATOR
avatar

Numero di messaggi : 4281
Località : San Cataldo
Data d'iscrizione : 29.12.07

MessaggioTitolo: Re: PLAYOFF - PLAYOUT   2010-04-25, 21:45

Eccellenza Play Out: Gialloverdi salvi, Enna Calcio-Riviera Marmi 1-0.

L’Enna Calcio conquista la salvezza in Eccellenza, insperata per come si è protratta la stagione con i problemi immani di natura finanziaria della società. Allo stadio Gaeta, ha vinto per 1-0 lo spareggio play out contro il Riviera Marmi. Di seguito il quadro completo con le formazioni in campo, il commento della partita, le interviste dei protaginisti e le pagelle dei gialloverdi.

Enna: Presti G., Palermo, Dell’Arte, Giaconia D., Volpini, Veneroso, Fiaccaprile (83′ Farina), Picone, Crisafulli (62′ Giaconia G.), Nasonte (90′ Presti D.), Alessandro. All. Guido De Maria
Riviera Marmi: Giacalone, Tuppo (89′ Cannavò), Scalia, Lamia C. (74′ Basilicò F.), Guagliardo, Lamia M., Melillo, Rallo, Morici, Castiglione, Lucido (83′ Marino). All. Filippo Cavataio
Arbitro: Guido Buonocuore di Nola; assistenti Marco Sciortino e Alfonso Saieva di Agrigento
Note: ammoniti Nasonte e Crisauilli per l’Enna, espulso De Maria al 36′ e Quagliaro al 92′ dalla panchina. Nel corso della gara l’avvocato Massimo Sucurezza accompagnato dall’ufficiale giudiziario e dalle forze dell’ordine ha fatto eseguire il pignoramento dell’incasso, circa 900 euro riguardo ad una vertenza tra la società gialloverde e il giocatore Francesco Domina relativamente alla stagione 2006/2007.
Commento - Parte forte il Riveria Marmi che già al 2′ si fa pericoloso. Calcio di punizione dal limite di Lucido poco alto sulla traversa. Al 15′ ancora pericolosi gli ospiti. Cross da destracdi Melillo e palla pche percorre tutta l’area. Su susseguente calcio d’angolo di Lucido la difesa gialloverde manda fuori. Al 36′ viene esoulso il tecnico gialloverde De Maria per proteste. Al 40′ Lamia C. mette dalla destra un cross all’interno dell’area, Lucido colpisce di testa e presti d’istinto pare. Al 42′ Presti atterra Lucido in area. L’arbitro decreta il calcio di rigore che batte Lamia C. Ricorsa e tiro alla destra di presti che però riesce ad intuire e parare. Sulla ripartenza Crisafulli si invola per tutto il campo e cerca di impensierire la difesa avversaria ma viene fermato dalla difesa degli ospiti. Al 48′ in pieno recupero Crisafulli cade all’interno dell’area e chiede il calcio di rigore. Ma l’arbitro invece lo ammonisce per simulazione. E dopo quasi 4′ di recupero fischia la fine del primo tempo. Nella ripresa l’Enna cerca di spingere subito. Dopo un minuto va vicina alla rete. Crisafulli in area appoggia indietro per l’accorrente Nasonte che calcia secco ma la sua conclusione si stampa sul palo. All’88′ l’Enna si porta in vantaggio. Nasonte raccoglie dentro l’area in cross dalla destra di Giaconia ed insacca. E dopo 4′ di recupero il signor Buonocuore di Nola decreta la fine delle istilità decretando la vittoria dell’Enna. Enna salva in Eccellenza, Riviera Marmi retrocessa in Promozione.

LE INTERVISTE AI PROTAGONISTI
Guido De Maria (Allenatore Enna) - L’avevo promessa la salvezza, è il regalo che faccio a tutti. Complimenti alla squadra avversaria, che ci ha messo in difficoltà, noi siamo scesi in campo con troppa tensione. E’ stato straordinario il sostegno che tutti i tifosi e gli sportivi ci hanno dato, ringrazio pure quelli giunti da San Cataldo, sono stato due stagioni lì e conoscevo bene la passione trasmessa da quel gruppo. Io voglio dire solo che tutti questi ragazzi, che non ricevono un solo euro da sei mesi vanno ringraziati per come si deve. Avevamo già parlato con Presti, sapevamo che il rigore sarebbe stato tirato alla sua destra. Lamia aveva tirato allo stesso modo contro la Folgore e ci siamo fidati di quel suggerimento. Mentre Nasonte l’ho tenuto in campo volutamente, ho chiesto di restare per dare il massimo e inserirsi senza palla.

LE PAGELLE DEI GIALLOVERDI
Presti G. 10: Ha il grande merito di parare il rigore di Flamia C., che al 42’ avrebbe potuto portare il Riviera Marmi in vantaggio. Attento negli interventi, richiama a dovere la difesa.
Palermo 8,5: Comincia con troppa “eleganza” la partita, quando comprende che il gioco si fa duro si cala bene nella parte e dalle sue parti non passa più nessuno.
Dell’Arte 8,5: Nel corso della stagione la sua presenza è stata fondamentale, visto che in tutte le debacle esterne dei gialloverdi è pesata la sua assenza. Anche in questa circostanza mostra di essere l’uomo ideale per i match di una certa consistenza.
Giaconia D. 9,5: Ottima cerniera a centrocampo, grande partita di personalità e abnegazione, al servizio della squadra. Come sempre straordinaria prova d’intensità.
Volpini 9: La sua sicurezza nel controllo e decisione nei contrasti lo rende fra i migliori della categoria. Recuperato in extremis, gioca una partita perfetta, senza alcuna sbavatura.
Veneroso 8: Non rischia nulla, anche a costo di non essere perfetto in qualche disimpegno. Pecca solo nel lasciarsi scappare Lucido nell’occasione del rigore concesso agli ospiti.
Fiaccaprile 9: Quando si accende la fascia destra diventa autostrada, anche se non mancano gli avversari in pressione. I suoi cross velenosi sono frecce scottanti per tutte le difese.
Picone 9: Corre a tutto campo e imposta l’azione cercando subito di verticalizzare per gli attaccanti.
Crisafulli 9,5: In campo a denti stretti, malgrado uno stiramento di un millimetro. Gioca d’esperienza, mette pressione alla difesa avversaria e appare cinico nelle ripartenze. Gli manca solo il goal, ma quelli segnati in campionato hanno consentito alla formazione gialloverde di giocare in casa i play out.
Nasonte 10: Il suo goal vale la salvezza in Eccellenza. L’unico ennese purosangue in campo, capitano morale della squadra per la quale ha dato tutto nei novanta minuti, malgrado i suoi crampi sul finale che lo spingono a chiedere il cambio. Orgoglio gialloverde.
Alessandro 8: Poco fortunato quando cerca la profondità per una marcatura asfissiante, ma gioca con buona intensità. Anche le sue reti sono state decisive le corso della stagione.
Giaconia G. 9,5: Entra al posto di Crisafulli e serve su un piatto d’oro l’assist che vale la rete di Nasonte.
Farina 8: Entra al posto di uno stremato Fiaccaprile, portando pressione agli avversari sulla fascia destra.
Presti D. 9: Per lui pochi minuti di sofferenza per coprire in difesa e difendere a denti stretti il vantaggio. Il giusto premio a un giovane che è cresciuto tanto nel corso della stagione.
Guido De Maria 10 e lode: In campo vanno i giocatori, ma il merito per averceli fatti andare a tutta birra è suo. Il sergente di ferro lascia la firma pure a Enna: il 10 per una stagione perfetta è nostro, la lode giunge da parte dei tifosi, pronti per fargli una statua.

Fonte: http://ennapress.it


Ultima modifica di Totò22 il 2010-04-25, 22:55, modificato 1 volta
Torna in alto Andare in basso
Totò22
MODERATOR
MODERATOR
avatar

Numero di messaggi : 4281
Località : San Cataldo
Data d'iscrizione : 29.12.07

MessaggioTitolo: Re: PLAYOFF - PLAYOUT   2010-04-25, 21:46

Play Off eccellenza, dopo i rigori Akragas e Favara eliminate da Kamarat Gattopardo

Ci sono voluti i rigori per decidere le semifinali di play off promozione di eccelelnza girone A. A Cammarata, Akragas e Kamarat hanno chiuso i tempi regolamentari per uno a uno, ma pesa sul computo dell’incontro una rete annullata a pochi minuti dalla fine ai bianco azzurri. Il goal secondo i circa 100 tifosi agrigentini che hanno seguito la squadra in trasferta era regolare. I rigori poi hanno dato ragione al Kamarat che adesso dovrà vedersela con la Gattopardo che a Favara, ha superato la locale squadra dopo i tiri dagli undici metri. La squadra di Catalano, si è fatta raggiungere per 2 a 2 dalla Gattopardo nei minuti finali. La lotteria dagli undici metri ha poi dato ragione alla squadra ospite. Ricordiamo che si sono giocate partite secche. Per i play out salvezza il Licata che ha sbagliato un rigore nei minuti finali, ha concluso i tempi regolamentari e supplementari con il punteggio di uno a uno con L’Arenella . Dal dischetto hanno avuto la meglio i licatasi. Niente supplementari e rigori invece per l’Enna che batte per uno a zero il Riviera Marmi e conquista la salvezza.

Fonte: http://www.agrigentooggi.it
Torna in alto Andare in basso
Totò22
MODERATOR
MODERATOR
avatar

Numero di messaggi : 4281
Località : San Cataldo
Data d'iscrizione : 29.12.07

MessaggioTitolo: Re: PLAYOFF - PLAYOUT   2010-04-26, 15:55

Favara sprecone.La Gattopardo vola in finale

FAVARA – GATTOPARDO Playoff. 5-6 ai rigori

Non una bella gara,anzi molto tesa e poco tecnica, ma molto emozionante e a tratti tosta.Lo dico subito, il Favara aveva il match ball a portata di mano e se lo è ancora una volta lasciato sfuggire. Qualche errore sui cambi, un errore in difesa e soprattutto due gol sbagliati in maniera clamorosa. Parte bene la Gattopardo che ha in Caci l’uomo più in forma e con un delizioso giro mette ko il buon Tilaro, tra lo sbigottimento generale si va sul 1-0. Il Favara non demorde e con un ispiratissimo Marino supportato bene da Sorce e Cusumano inizia a macinare gioco.Parisi viene invece controllato bene sulla destra dove Balsamo piazza intelligentemente Castellini in supporto a DeChiara.e biturbo non sarà ahinoi mai decisivo quest’oggi. Zambito si offre di sponda meravigliosamente là davanti ed alla prima occasione si incunea in area e colpisce con un rasoterra secco che riporta la gara sulla parità.Così si va al riposo dopo aver assistito alla clamorosa occasione ancora sui piedi di Zambito, ma è bravo Buscemi freddo in uscita a chiudere lo specchio di una porta improvvisamente fattasi piccola.

Nella ripresa ancora bene il Favara che tiene il pallino del gioco a centrocampo dove la Gatto non riusciva mai in giocate palla a terra come meglio aveva nel primo tempo.Troppi lanci e soprattutto troppa palla in area.E’ l’esatto contrario del gioco che dovrebbero fare i ragazzi di Balsamo. In un minuto nella ripresa accade tutto, l’ottima terna annulla giustamente il gol a Tandurella e dall’altra parte Di Maria insacca con un fantastico pallonetto che manda in visibilio la folla favarese. E qui finisce il Favara che spreca ancora con Cambiano che sbaglia clamorosamente davanti la porta. Sale in cattedra la Gatto, complice qualche cambio anticipato e i tanti crampi dei giocatori favaresi e così ancora lui, Rocco Caci insacca quasi allo scadere. Nei supplementari non succede praticamente nulla e così si va ai rigori dove Buscemi compie una doppia impresa e dove i favaresi commettono l’errore di far calciare Marino vittima di crampi.Così l’undici caro al presidente Catania andrà a giocarsi lo spareggio decisivo in quel di Kamarat.Sarà una grande gara.

Il caffè è per chiedere scusa sinceramente ad un amico nei confronti del quale avevo dubitato.Si sbaglia ed è giusto chiedere scusa.

Formazioni

FAVARA Tilaro,6,5 DeCaro 5,5 ,Romano 5,5 ,Cusumano 7, FAllea 6,5, Cambiano 7,5 , Parisi 5,5 ,Sorce 6,5 ,Zambito 6,5,Marino 7,Lombardo 6 Lauricella 5,5, Bennardo sv, Di Maria 7,

GATTOPARDO Buscemi 6 , Morgana 6,De Chiara 6, Cavaleri 5,5, Lo Giudice 6, Sireci 5,5, Castellini 6, Ciscardi 6,TAndurella 6, Bollino 6,Caci 7,5, Lo Giudice S. sv Vinciguerra 6

NOVANTUNESIMO

Avevate la partita in pugno e fracamente non abbiamo compreso la sostituzione di Zambito

VULLO (dir.FAVARA) ma io non darei colpa a nessunoEra stata programmata insieme a Bennardo.Abbiamo dominato la gara nel primo e nel secondo tempo ed abbiamo preso gol su due errori gravissimi, abbiamo sbagliato troppo sotto porta e questo ci ha penalizzato,pero tutto sommato siamo contenti del campionato.C’è il rammarico di essere usciti ai rigori dopo aver giocato una gara del genere

sei favorevole a questo tipo di soluzione? ossia supplementari e rigori?

VULLO io l’ho detto già era giusto che chi arrivava primo doveva avere a disposizione i due risultati.poi è chiaro che per evitare di reperire campi, la Lega ha preferito questa soluzione.

il momento chiave qual’è stato?

VULLO Premetto che non è stato determinante a mio avviso il cambio di cui sopra,credo che l’errore del ragazzino sia stato madornale, capita,dopo averci regalato un’annata meravigliosa.Anche il gol di DiMaria bello,e poi le due occasioni sprecate da Zambito e Cambiano.

Siete da oggi in vacanza o già al lavoro?

VULLO noi non ci fermiamo, mettiamo un punto ed iniziamo daccapo.

Non è stata una Gattopardo brillantissima, però ho visto un Caci strepitoso e troppi errori in difesa specie al centro?

CATANIA (pres Gattopardo) Considera che in difesa hanno tirato la carretta per tutto il girone di ritorno con gente che non era nel suo ruolo e soprattutto con tanti under.oggi ha giocato un 93.Il lavoro dei mister nel settore giovanile ci sta premiando e questa è forse la soddisfazione più bella.

Un risultato in linea con le previsioni o che è andato al di la?

CATANIA il risultato in linea lo abbiamo accantonato domenica con il Marsala, raggiunti i play off il nostro obiettivo è ora fare meglio possibile e prenderci questa soddisfazione.Siamo con il giusto organico e recuperare gli acciaccati e recupare mentalmente per giocarci questo bel derby a Cammarata.

Non parte battuta la Gatto a CAmmarata?

CATANIA no,parte 0-0,c’è solo il vantaggio del campo, in erba naturale dove sicuramente loro sono più abituati di noi,però la gara ce la giochiamo,come quella di oggi,dove avevo avvisato i ragazzi che il campo non era proprio adatto a noi.

Avete giocato da poco con il Kamarat e li avete messo sotto tatticamente non sarà di certo la stessa gara?

CATANIA sarà un’altra storia!

Non potrai rigiocare il 4-2-4 dell’altra volta?

CATANIA assolutamente questo non lo so devi chiedere al mister,io dico che in finale ci vanno le società che lo meritano veramente ed andiamo ad affrontare delle società amiche come oggi.c’è sempre stato rispetto ed anche ci sarà in campo sarà una bella gara e vinca il migliore.oggi è sicuramente una delle vittorie più belle per me.

A chi la vuoi dedicare?

CATANIA Bella domanda.sicuramente questo è uno dei momenti più difficili della mia vita e quindi me la vorrei dedicare.così come alla mia famiglia.

Fonte: http://www.agrigentooggi.it
Torna in alto Andare in basso
Totò22
MODERATOR
MODERATOR
avatar

Numero di messaggi : 4281
Località : San Cataldo
Data d'iscrizione : 29.12.07

MessaggioTitolo: Re: PLAYOFF - PLAYOUT   2010-04-26, 15:58

ENNA-RIVIERA MARMI 1-0

ENNA: Presti G., Palermo, Dell'Arte, Giaconia D., Volpini, Veneroso, Fiaccaprile, Picone, Crisafulli, Nasonte, Alessandro. Panchina: (Pirrera, Contiguglia, Presti F., Farina, Pantelmo, Quagliaro, Giaconia G.). Allenatore: Guido De Maria

RIVIERA MARMI: Giacalone, Tuppo, Scalia, Lamia C., Guagliardo, Lamia M., Melillo, Rallo, Morici, Castiglione, Lucido. Panchina: (Gandolfo, Maranzano, Basilicò F., Di Maggio, Marino, Saliaj, Cannavò). Allenatore: Filippo Cavataio

ARBITRO: Guido Buonocore di Nola

RETE: 88' Nasonte

AMMONITI: Presti G., Fiaccaprile e Nasonte (E)

Grazie ad una rete di Nasonte nel finale l'Enna si aggiudica i play-out e ci condanna alla retrocessione in Promozione. La partita di oggi è stata la fotografia dell'intera stagione, con la solita buona prova dei nostri ragazzi, l'ennesimo errore dal dischetto (il 5° stagionale) e l'avversario che sfrutta ogni minima occasione da gol.

Decisiva ai fini della classifica è risultata la gara persa a tavolino proprio contro l'Enna alla 1° giornata, in un verdetto della FIGC a dir poco scandaloso. Grazie lo stesso a tutti i giocatori e lo staff tecnico che in una stagione difficile sotto tutti i punti di vista hanno dato tutto; si ritorna in Promozione dopo soli due anni ma con l'obiettivo di ritornare a giocare in questo bellissimo campionato.

Fonte: http://www.rivieramarmicalcio.it
Torna in alto Andare in basso
Totò22
MODERATOR
MODERATOR
avatar

Numero di messaggi : 4281
Località : San Cataldo
Data d'iscrizione : 29.12.07

MessaggioTitolo: Re: PLAYOFF - PLAYOUT   2010-04-26, 16:19

Kamarat, semplicemente fantastico!

Kamarat: Pellitteri V., Bonito, Morreale, Di Leo (27’st Canzoneri), Scrudato, Privitera, Azzarello (92’Lo Bianco), Panepinto, Portella, Di Piazza (23’st Santangelo), Galluzzo. A disp.: Barone, Pellitteri I., Lupo, Licari. All.: Carmelo Di Spoto (Renato Maggio squalificato).

Akragas calcio: Barbello, Martino, Noto, Benedettino, Murgano, Flamia, Agozzino, Sciacca, Strano (22’st Celani), Concialdi, Cilio (26’Bellavia). A disp.: Pellegrino, Piazza, Sferrazza Junior, Bonfatto, Neri. All.: Leo Pellegrino.

Marcatori: 1’Panepinto (K), 63’Concialdi (A), 98’Portella (K), 121’ Celani (A).

Arbitro: Mario Certa di Marsala. Assistenti: Selvaggio e Di Stefano di Enna.

Note: 98’ espulso Sciacca per l’Akragas, buon affluenza di pubblico.

CAMMARATA- Può sembrare un sogno ed invece no! Il Kamarat fa divertire il pubblico e dopo 130 minuti di gara riesce ad avere la meglio contro un Akragas che ha giocato la sua onesta partita. Al “Salaci” di Cammarata è festa, al seguito della squadra biancazzurra circa duemila tifosi che, alla fine della gara, esce contentissimi, alcuni anche in lacrime, per l’impresa dei giocatori biancazzurri. La squadra montana, dopo questa affermazione, può dichiararsi vera e proprio “bestia nera” dell’Akragas, che nelle gare di campionato sono stati sempre sconfitti dagli uomini di Renato Maggio. Si è dovuto aspettare ben 130’ minuti di gara per sapere chi doveva affrontare la finale play-off, e dopo il rigore trasformato da Bonito, tutti sono scoppiati di gioia e di felicità. Da segnalare che è stata una gara corretta dentro e fuori il campo e dalle opposte tifoserie che hanno condito una giornata di sport.

Già al 1’ il Kamarat si portava in vantaggio grazie al gol di Panepinto che sfrutta a dovere un bel passaggio di Portella per battere con un tiro a giro Barbello. Il pubblico esplode di gioia per il gol. Sulle ali dell’entusiasmo il Kamarat può raddoppiare con Portella al 6’che a tu per tu conclude debolmente facendosi respingere il tiro. La squadra di casa attacca a spronbattuto alla ricerca del raddoppi, Azzarello al 13’ mette i brividi a Barbello con un tiro che si spegne alto. Al 19’, su calcio di punizione dal limite, Privitera impegna severamente Barbello. Il Kamarat c’è ed in campo regala emozioni a non finire. Al 29’, prima palla gol per l’Akragas con Agozzino che conclude alto. Al 41’, ancora gli ospiti in avanti con Concialdi che da dentro l’area impegna Pellitteri che si distende in tuffo e blocca la sfera. Dopo tre minuti l’Akragas ci prende gusto e con il solito Concialdi mette i brividi a Pellitteri. Dopo quattro minuti di recupero l’arbitro fischiava e mandava le due squadre negli spogliatoi con il Kamarat in vantaggio 1-0.

La ripresa è più emozionante, ricca di palle gol ed avvincente. Al 47’, Di Piazza sbaglia clamorosamente il gol del ko facendosi respingere il tiro da Barbello dopo una galoppata dal centrocampo. Al 51’, Scrudato viene liberato da una deviazione ma tutto solo in area manda la sfera in alto. Passa un minuto e l’ex Bellavia conclude per la prima volta a botta sicura ma Pellitteri è super. Le due squadre regalano emozioni da una parte e dall’altra, il Kamarat sembra più autoritario e al 60’ colpisce la traversa con Morreale su calcio di punizione. L’Akragas non resta a guardare e dopo quattro minuti, al 63’, pareggia i conti grazie a Concialdi che servito da Piazza mette alle spalle di Pellitteri. La gara viene giocata prevalentemente a centrocampo dalle due squadre ma l’Akragas prende letteralmente le redini del gioco rendendosi pericolosa in diverse occasioni. All’84’, gli ospiti passano in vantaggio con Concialdi ma l’arbitro preavvisa un calcio di punizione in favore del Kamarat. Il Kamarat difende il risultato e dopo i novanta minuti regolamentari la gara si conclude 1-1.


Come da regolamento si passa ai tempi supplementari formati da due tempi da 15’. Al 96’ Portella, tira dal vertice, Barbello para facile. Quando meno te lo aspetti la squadra di Renato Maggio passa in vantaggio grazie al suo capitano ovvero Carmelo Portella che è lesto a ribattere un passaggio corto di Panepinto e a mettere alle spalle di Barbello. Tripudio dei tifosi! Al 16’ del secondo tempo supplementare Canzoneri sbaglia l’impossibile mandando la palla a lato. Il Kamarat vuole mantenere il risultato sul 2-1 ma al 121’, a tempo scaduto, Celani realizza il gol che vale il pari grazie ad un tiro cross che si spegne nell’angolo basso della porta biancazzurra.

Finiscono i tempi supplementari ed il risultato resta invariato sul 2-2, si va ai calci di rigore. Sul dischetto, per l’Akragas, realizza Concialdi e Bellavia ma sono fatali gli errori di Piazza, Agozzino e Martino, per il Kamarat vanno a segno Scrudato, Lo Bianco e Bonito (gol di vittoria dagli undici metri), a nulla sortiscono gli errori di Privitera e Panepinto. Alla fine il Kamarat riesce ad avere la meglio sull’Akragas per 3-2 dopo la lotteria dei calci di rigore. Per i biancazzurri del presidente Francesco La Magra una vittoria meritata per quanto fatto, per l’Akragas tutto da rifare a partire dalla prossima stagione, a patto che Gioacchino Sferrazza deciderà di lasciare la sua squadra, il calcio ad Agrigento potrebbe finire. Adesso il Kamarat si concentra sulla gara casalinga contro la Gattopardo che vale un intera stagione! Appuntamento per Domenica 2 Maggio al Salaci di Cammarata.

Giuseppe Varsalona

Fonte: http://www.magaze.it
Torna in alto Andare in basso
Totò22
MODERATOR
MODERATOR
avatar

Numero di messaggi : 4281
Località : San Cataldo
Data d'iscrizione : 29.12.07

MessaggioTitolo: Re: PLAYOFF - PLAYOUT   2010-04-26, 16:26

PLAYOFF
Articoli Lunedì 26 Aprile 2010 Sport Regionale





Fonte: http://giornale.lasicilia.it
Torna in alto Andare in basso
Totò22
MODERATOR
MODERATOR
avatar

Numero di messaggi : 4281
Località : San Cataldo
Data d'iscrizione : 29.12.07

MessaggioTitolo: Re: PLAYOFF - PLAYOUT   2010-04-26, 16:29

PLAYOUT
Articoli Lunedì 26 Aprile 2010 Sport Regionale





Fonte: http://giornale.lasicilia.it
Torna in alto Andare in basso
Totò22
MODERATOR
MODERATOR
avatar

Numero di messaggi : 4281
Località : San Cataldo
Data d'iscrizione : 29.12.07

MessaggioTitolo: Re: PLAYOFF - PLAYOUT   2010-04-27, 15:43

Torna in alto Andare in basso
Totò22
MODERATOR
MODERATOR
avatar

Numero di messaggi : 4281
Località : San Cataldo
Data d'iscrizione : 29.12.07

MessaggioTitolo: Re: PLAYOFF - PLAYOUT   2010-04-27, 16:10

L’Opinionista: Giovanni Martello

Penultimo appuntamento con la rubrica settimanale “L’Opinionista”, che ogni martedì accende i riflettori sulle squadre ennesi con l’esperto di calcio siciliano Giovanni Martello. Di seguito, duesta settimana, particolare attenzione sulla vittoria dell’Enna Calcio nello spareggio play out, che vale la salvezza in Eccellenza, con moviola, commenti e valutazioni sui verdetti delle altre gare di categoria.

Eccellenza. Miracolo Enna, centrata la salvezza in Eccellenza. A volte anche nel calcio moderno, mosso dagli interessi economici, è possibile andare avanti con le motivazioni.
Martello – E’ stata una gioia immensa, ottimo risultato conseguito. Era importante la salvezza in Eccellenza per il titolo della società. Enna capoluogo resta nel maggiore campionato dilettantistico di calcio. Il risultato ripaga una stagione con mille difficoltà, non può che essere di orgoglio nei confronti di questi ragazzi e del tecnico che hanno onorato la maglia fino alla fine.

Moviola. Il rigore concesso al Riviera Marmi, parato da Presti. Il palo di Nasonte, un preavviso agli avversari del goal confezionato allo scadere. Questi gli episodi chiave della partita, che hanno visto anche un Riviera Marmi ben disposto in campo. Un giudizio.
Martello – Se il commento da tifoso l’ho già espresso prima, adesso devo chiaramente fare un commento tecnico, per il ruolo che mi viene affidato. E allora devo fare i complimenti a mister Cavataio e alla società del Riviera Marmi, per una squadra ospita che è venuta a giocare la partita in maniera dignitosissima. L’unica squadra vista in campo nel primo tempo è stata quella ospite. Il Riviera Marmi ha giocato a calcio, cercando di vincere la gara con le armi della sportività e della lealtà. Mi duole dirlo, ma ho visto nel primo tempo una Enna che è scesa in campo con troppo nervosismo, inguardabile sotto l’aspetto tecnico e comportamentale. Va a merito del Riviera Marmi se la gara non è scattata in rissa. Ci sono stati insulti, minacce, cose che Enna non è abituata a fare, essendo abituata a un calcio ad altri livelli. Con un’altra squadra, un altro allenatore e società, possibilmente la rissa sarebbe scoppiata e i provvedimenti arbitrali avrebbero potuto compromettere la gara di tanti. Nella ripresa l’Enna, smaltita probabilmente la tensione, si è calmata, forse si è compreso che con quel atteggiamento non si vinceva, ma si rischiava solo di creare danni. E così ho visto una Enna più serena, che ha giocato discretamente bene, pur con i limiti che hanno caratterizzato l’intera stagione. Ma si è lottato su ogni pallone, dal primo all’ultimo si è risparmiata una goccia di sudore. Quel pizzico di fortuna è stato a favore, ottimo Presti nell’avere parato il rigore, il segnale di cambiamento della formazione gialloverde lo si è intuito sin dalle prime battute della ripresa con il palo di Nasonte, da quel momento l’Enna ha preso in mano le redini del gioco. E quando tutti pensavano già ai supplementari, con molti atleti ennesi bloccati sulle gambe, è arrivato il goal liberatorio di Giuliano Nasonte, un ragazzo che stimo moltissimo. Sono davvero contento che abbia segnato lui, l’unico ennese in campo. Ma vorrei pure sottolineare il supporto per tutta la partita dei tifosi, che non sono mancati nella partita decisiva della stagione.

Anche a conclusione dell’ultimo atto della stagione, la società non ha partecipato ai salti di gioia di tutto lo spogliatoio. Cosa vuol dire?
Martello – Sono rimasto allibito e perplesso all’uscita dal campo a veder passare il presidente Bonasera, in un momento dove avrebbe dovuto gioire e stare assieme ai ragazzi per festeggiare il risultato sportivo più importante della stagione. Questo la dice lunga sulla stagione tribolata dell’Enna, sui rapporti incrinati fra la società e la squadra.

Rompe con la società pure Sergio Colajanni, l’uomo chiave del settore giovanile dell’Enna negli ultimi anni e che sembrava l’uomo più vicino al presidente Luigi Bonasera. Un segnale chiaro che sono saltati tutti gli equilibri?
Martello – Ha destato impressione il suo sfogo, lo stimo tantissimo. Ha dato tanto al settore giovanile dell’Enna Calcio, esprimendo grande qualità e passione. Purtroppo lui nei momenti in cui avrebbe dovuto far pesare la propria posizione non l’ha fatto. Ha sempre giustificato, almeno ufficialmente, la posizione e le scelte della società, forse perché ha sempre avuto grande rispetto per il presidente Bonasera cui è stato legato da sempre. E chiaramente il fatto che pure un uomo di società abbia interrotto il feeling con i massimi dirigenti testimonia che si è arrivati alla frutta.

Quale augurio per vedere risorgere il calcio a Enna?
Martello – L’augurio è che finalmente si possa mettere da parte chi non ha la stima della piazza e che in tutta serenità e onestà si faccia il punto della situazione debitoria della società, rendendola pubblica al futuro sindaco e cercare una mano d’aiuto, chiaramente senza porre condizioni. Credo che in questa situazione Bonasera non può fare altro, sempre che abbia la forza di andare avanti. Sennò sarà meglio chiedere a qualcuno di sobbarcarsi la società con i problemi esistenti, seppur solo in parte.

Verdetti. Retrocedono Riviera Marmi e Sporting Arenella Palermo, probabilmente fra le qualche che assieme al Villabate in questa stagione esprimevano il miglior gioco.
Martello – Sicuramente due squadre che non meritavano retrocessione. Sono rimasto sorpreso da come due squadre dall’gioco bene e ben organizzate siano potute retrocedere. L’Arenella certamente ha pagato lo scotto di andare a giocare a Licata, pur dimostrando nell’occasione di aversela giocato ad armi pari.

Finale play off fra Kamarat e Gattopardo Palma, chi è la favorita?
Martello – Vedo favorito il Kamarat, che può contare su un nucleo storico che gioca assieme a cinque anni con mister Renato Maggio, e che quindi potrebbe esprimere qualcosa in più rispetto all’ottima Gattopardo Palma.

Fonte: http://ennapress.it
Torna in alto Andare in basso
Totò22
MODERATOR
MODERATOR
avatar

Numero di messaggi : 4281
Località : San Cataldo
Data d'iscrizione : 29.12.07

MessaggioTitolo: Re: PLAYOFF - PLAYOUT   2010-04-30, 15:38

STAGIONE SPORTIVA 2009/2010
COMUNICATO UFFICIALE N° 444 del 29 Aprile 2010


GIUSTIZIA SPORTIVA
Decisioni del Giudice Sportivo
Il Giudice Sportivo, Ing. Pietro Accurso, nella seduta del 28/4/2010 ha adottato le decisioni che di seguito integralmente si riportano:

ECCELLENZA - PLAY OFF

GARE DEL 25/ 4/2010

PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI
In base alle risultanze degli atti ufficiali sono state deliberate le seguenti sanzioni disciplinari.

A CARICO DI SOCIETA’

AMMENDA
Euro 200,00 AKRAGAS CALCIO
Per manifestazioni di intemperanza, da parte di propri sostenitori, nei confronti di un A.A., altresì attinto da sputi.

Euro 200,00 GATTOPARDO PALMA
Per manifestazioni di intemperanza, da parte di propri sostenitori, nei confronti di un A.A., altresì attinto da sputi.

A CARICO CALCIATORI ESPULSI DAL CAMPO

SQUALIFICA PER DUE GARE
SCIACCA VINCENZO MARCO (AKRAGAS CALCIO)

A CARICO CALCIATORI NON ESPULSI DAL CAMPO

I AMMONIZIONE
AGOZZINO RICCARDO (AKRAGAS CALCIO)
MARTINO FABIO (AKRAGAS CALCIO)
MURGANO MARIO (AKRAGAS CALCIO)
NOTO ALEXANDRO (AKRAGAS CALCIO)
PELLEGRINO LEONARDO (AKRAGAS CALCIO)
CUSUMANO GIUSEPPE (FAVARA CALCIO)
DI CARO DANIELE (FAVARA CALCIO)
SORCE GIOVANNI (FAVARA CALCIO)
BOLLINO CESARE (GATTOPARDO PALMA)
CACI ROCCO (GATTOPARDO PALMA)
CISCARDI CARMELO (GATTOPARDO PALMA)
SIRECI VINCENZO (GATTOPARDO PALMA)
MORREALE NIKOLAS (KAMARAT)

ECCELLENZA - PLAY OUT

GARE DEL 25/ 4/2010

PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI
In base alle risultanze degli atti ufficiali sono state deliberate le seguenti sanzioni disciplinari.

A CARICO DI SOCIETA’

AMMENDA
Euro 600,00 CAMPOBELLO DI LICATA
Per manifestazioni di intemperanza, da parte di propri sostenitori, nei confronti di un A.A., altresì attinto da sputi; nonchè per presenza di persone non autorizzate nello spiazzo antistante gli spogliatoi, a fine gara; ed ancora, sempre a fine gara, per avere, i suddetti sostenitori introdottisi all'interno del terreno di giuoco, colpito con calci e pugni tesserati avversari. (Rapporti A.A. e C.C.).

Euro 100,00 SPORTING ARENELLA PALERMO
Per manifestazioni di intemperanza, da parte di propri sostenitori, nei confronti di un A.A.

A CARICO DI ALLENATORI

SQUALIFICA FINO AL 31/ 8/2010
APRILE MARCO (SPORTING ARENELLA PALERMO)
Per contegno offensivo ed aggressivo nei confronti di calciatori avversari, a fine gara. (Rapporto C.C.).

SQUALIFICA FINO AL 20/ 5/2010
DE MARIA GUIDO (ENNA CALCIO)
Per contegno offensivo nei confronti di un A.A.

A CARICO CALCIATORI ESPULSI DAL CAMPO
SQUALIFICA PER QUATTRO GARE

DIVINCENZO ANTONINO (SPORTING ARENELLA PALERMO)
Per atto di violenza nei confronti di un avversario; nonchè per contegno offensivo nei confronti dell'arbitro, a fine gara.

RICHICHI DANIELE (SPORTING ARENELLA PALERMO)
Per contegno irriguardoso ed offensivo nei confronti dell'arbitro; nonchè per ulteriore contegno offensivo e minaccioso nei confronti dello stesso, dopo l'allontanamento.

SQUALIFICA PER DUE GARE
COLETTA MAURO (CAMPOBELLO DI LICATA)

SQUALIFICA PER UNA GARA
BONANNO MARCO (CAMPOBELLO DI LICATA)
CONTIGUGLIA CRISTIANO (ENNA CALCIO)

A CARICO CALCIATORI NON ESPULSI DAL CAMPO

SQUALIFICA PER DUE GARE
CORONA PIETRO (CAMPOBELLO DI LICATA)
Per avere colpito con calci e pugni un proprio sostenitore, a fine gara. (Rapporto C.C.).

PECORARO ALESSIO (CAMPOBELLO DI LICATA)
Per gravi e ripetuti atti di violenza nei confronti di un avversario, a fine gara. (Rapporto C.C.).

VIVACQUA LUIGI (SPORTING ARENELLA PALERMO)
Per grave contegno irriguardoso ed offensivo nei confronti di sostenitori avversari, a fine gara. (Rapporto C.C.).

SQUALIFICA PER UNA GARA
PALUMBO ALBERTO (SPORTING ARENELLA PALERMO)
Per atto di violenza nei confronti di un sostenitore avversario, in reazione, a fine gara. (Rapporto C.C.).

I AMMONIZIONE
BONCORE GIUSEPPE (CAMPOBELLO DI LICATA)
MANGANELLO FRANCO (CAMPOBELLO DI LICATA)
TRENTA VITO (CAMPOBELLO DI LICATA)
CRISAFULLI DOMENICO (ENNA CALCIO)
NASONTE GIULIANO (ENNA CALCIO)
PRESTI GIUSEPPE (ENNA CALCIO)
LI CASTRI CARMELO (SPORTING ARENELLA PALERMO)
SCICOLONE NICOLO (SPORTING ARENELLA PALERMO)
TARANTINO GIUSEPPE (SPORTING ARENELLA PALERMO)
UTRO SALVATORE (SPORTING ARENELLA PALERMO)
VIVACQUA LUIGI (SPORTING ARENELLA PALERMO)

Decisioni della Commissione Vertenze Economiche
Reclamo della Società A.C.D. Città di Casteldaccia contro la Società A.S.D. Sancataldese Calcio a seguito dei danni arrecati allo Stadio “Comunale di Casteldaccia” in occasione della gara del 15 Novembre 2009 Città di Bagheria/Sancataldese Calcio – Campionato Regionale Sicilia Eccellenza – Girone A
La Commissione Vertenze Economiche accoglie il reclamo della Società A.C.D. Città di Casteldaccia e, per l’effetto, dichiara la Società A.S.D. Sancataldese Calcio tenuta a corrispondere ad essa reclamante il complessivo importo di € 4.140,00=.i.v.a. compresa.
Ordina restituirsi la tassa reclamo


Fonte: http://www.lnd.it
Torna in alto Andare in basso
Totò22
MODERATOR
MODERATOR
avatar

Numero di messaggi : 4281
Località : San Cataldo
Data d'iscrizione : 29.12.07

MessaggioTitolo: Re: PLAYOFF - PLAYOUT   2010-04-30, 15:42

I verdetti nel campionato d’Eccellenza

di Giuseppe Varsalona - 29 apr 2010

Il pensiero è ancora li, all’impresa della domenica appena passata del Kamarat che si è imposta soltanto dopo i calci di rigore per 5-4 a discapito dell’Akragas. Al “Salaci” di Cammarata il prossimo ostacolo per i biancazzurri di mister Renato Maggio sarà la Gattopardo Palma di Giuseppe Balsamo. Intanto oggi pomeriggio il Kamarat svolgerà un’amichevole di lusso allo Stadio della “Favorita” contro il Palermo di Delio Rossi militante nel campionato di Serie A.

I Palmesi infatti sono riusciti nell’impresa di vincere al “Bruccoleri”, soltanto dopo i calci di rigore, sul Favara. Ad aprire le marcature per i gialloblù è il solito Rocco Caci che realizza una rete da fuori area, il pari favarese è di Zambito, il Favara addirittura si porta in vantaggio grazie al gol di Di Maria e il definitivo pari porta la firma del bomber palmese Rocco Caci alla sua doppietta personale. In virtù di questi risultati play – off, la finale regionale sarà tra due agrigentine ovvero Kamarat calcio e la Gattopardo Palma.

Negli scontri play – out per non retrocedere, il Campobello di Licata riesce a salvare la categoria dopo la lotteria dei calci di rigore che li ha visti primeggiare per 4-3 contro lo Sporting Arenella che era riuscita nell’impresa di salvarsi. Nell’altro campo, al “Generale Gaeta”, l’Enna di Guido De Maria materializza una salvezza insperata grazie al gol all’88’ da parte di Giuliano Nasonte a discapito del Riviera Marmi che retrocede con onore in Promozione.

Promossa in Serie D:
SC Marsala 1912.

Finale play – off regionale: Kamarat – Gattopardo (domenica 2 Maggio alle ore 16.00). La vincente sfida la vincente dei play – off della regione Molise.

Salvano la categoria: Enna calcio e Campobello di Licata.

Retrocedono in Promozione:
Città di Bagheria, Sporting Arenella e Riviera Marmi.

Giuseppe Varsalona

Fonte: http://www.magaze.it
Torna in alto Andare in basso
Totò22
MODERATOR
MODERATOR
avatar

Numero di messaggi : 4281
Località : San Cataldo
Data d'iscrizione : 29.12.07

MessaggioTitolo: Re: PLAYOFF - PLAYOUT   2010-05-03, 15:17

Kamarat, adesso è storia!



Prestazione superba dei biancazzurri di mister Renato Maggio che si impongono soltanto ai rigori e come se non bastasse il match winner dal dischetto è Bonito.

Kamarat: Pellitteri V., Bonito, Morreale (84’Santagelo), Di Leo, Scrudato, Privitera, Azzarello (63’Portella), Panepinto, Canzoneri, Di Piazza, Galluzzo (73’Lo Bianco). A disp.: Maggio, Licari, Lupo, Fragapane. All.: Renato Maggio

Gattopardo Palma: Buscemi, Sireci, La Lomia, Cavaleri (48’Vinciguerra), Lo Giudice G. (91’Morgana), Semprevivo, Castellini, Ciscardi, Tandurella, Bollino, Caci (101’Di Chiara). A disp.: Cascino, Lo Giudice S., Marino, Sorce. All.: Giuseppe Balsamo

Marcatori: 40’Panepinto (K), 55’Lo Giudice G. (G), 99’Privitera su rigore (K), 101’Tandurella (G).

Arbitro: Niccolò Pagliardini di Arezzo. Assistenti: Pietro Purpi e Pietro Cascio di Palermo.

Note: Espulso al 99’ Morgana (G). Ammoniti: Portella per il Kamarat, La Lomia, Cavaleri, Lo Giudice G., Ciscardi per la Gattopardo. Pubblico delle grandi occasione, oltre 2000 spettatori di cui 300 provenienti da Palma di Montechiaro.

CAMMARATA- Sette giorni dopo la vittoria ai rigori contro l’Akragas, il Kamarat delle “meraviglie” riesce a imporsi, dopo la lotteria dei rigori, contro una Gattopardo che ha venduto cara la pelle. In casa Kamarat è festa e a dimostrarlo sono i fatti. Al “Salaci” di Cammarata si giocava la finale play – off regionale che assegnava la palma d’oro alla squadra che perveniva alla vittoria. Alla fine c’è l’ha fatta il Kamarat che con una prova tutta grinta e tecnica ha la meglio su una coriacea Gattopardo che ha avuto la forza di reagire dopo lo svantaggio iniziale. A Cammarata adesso è realtà, al seguito della propria squadra più di duemila spettatori che hanno incitato la propria squadra, dalla parte palmese, 300 spettatori al seguito. Erano le 18.55 ed il Kamarat stava per battere il rigore che significava tutto, dal dischetto partiva Bonito che trasformava in rete portando a Cammarata la storia dal punto di vista sportivo. Una partita combattuta su ogni pallone, tante le emozioni degni di nota da una parte e dall’altra.

Già al 5’ il Kamarat si portava in avanti con Privitera che su punizione chiamava alla deviazione la barriera palmese. E’ un Kamarat a trazione anteriore, gara a senso unico e a vivacizzarla sono le occasioni da rete. Al 7’, Di Piazza provava a beffare con un pallonetto Buscemi con la palla che usciva alta. Al 12’ la Gattopardo si rendeva pericolosa con il duo Ciscardi – Tandurella ma Pellitteri è super. Dopo neanche un minuto, ennesima occasione per i locali con Galluzzo che dal vertice dell’area faceva partire una palombella che si spegneva alta di un niente. Il Kamarat preme sull’accelleratore ed al 14’ Di Piazza mancava l’appuntamento con il gol. La Gattopardo non resta a guardare e con Caci al 18’sbaglia clamorosamente il gol del vantaggio a porta vuota dopo essersi liberato in area da una deviazione fortuita. La partita stenta a decollare. Panepinto, al 29’, prova a beffare con un pallonetto Buscemi ma la palla si spegne a lato. Il fantasista del Kamarat è in giornata e lo si nota al 34’ quando fa fuori tre avversari e dal limite prova l’eurogol ma la palla finisce fuori di poco. I biancazzurri ci provano in tutti modi a metterla dentro. Al 40’ i biancazzurri si portano in vantaggio grazie Panepinto che liberatosi in area batte con un colpo sotto Buscemi. Il primo tempo si concludeva 1-0 per il Kamarat che nelle azioni avrebbe meritato ben’altro risultato.

La ripresa è più emozionante. La Gattopardo si sveglia e mette in seria difficoltà la squadra di casa. Al 48’il solito Panepinto scappa a due avversari e a tu per tu con Buscemi si fa ipnotizzare il tiro. Al 53’la Gattopardo da segni di vita, e con Caci rischia seriamente di pareggiare i conti. Al 55’ arriva il tanto atteso gol ospite anche se fortuito perché su una mischia in area, Lo Giudice è più lesto di tutti a realizzare il pari che ridà speranza ai palmesi. Al 63’, mister Maggio è costretto a buttare nella mischia l’acciaccato Portella al posto di un spento Azzarello per dare man forte all’attacco. Al 77’, Panepinto mette al centro per Portella che spizzica di testa mancando il gol. La partita inizia a calare di ritmo, al 90’ l’occasione d’oro è sui piedi di Portella che a tu per tu sbaglia mandando addosso a Buscemi.

Stessa sorte di sette giorni fa, si va ai tempi supplementari. Nel primo tempo, arriva il gol che riaccende lo spirito d’orgoglio per i cammaratesi. Fallo di mani di Morgana. L’arbitro estrae il rosso e concede il penalty, dove Privitera realizza con freddezza. La partita sembra in cassa forte ma dopo due minuti, 101’, Tandurella ridà speranza ai gialloblù di Balsamo. E’ 2-2. Da registrare che nel secondo tempo supplementare non viene convalidata una rete a Santangelo per un sospetto tocco di mani dell’ex licatese. La gara non si vuole sbloccare e il destino manda le due squadre a giocarsi la qualificazione nei calci di rigore. Per il Kamarat realizzano Scrudato, Panepinto, Lo Bianco e Bonito (match winner finale tanto applaudito), per gli ospiti vanno a segno Ciscardi, Vinciguerra e Tandurella ma sono fatali gli errori di Castellini e di Di Chiara. Alla fine trionfa il Kamarat per 4 – 3 ed è festa grande nello spogliatoio. Adesso è realtà per il calcio cammaratese il traguardo ottenuto è storia. Si va in Molise a giocarsi gli spareggi Nazionali che per la prima volta vedrà il Kamarat superare lo stretto. L’unica cosa da dire è Forza Ragazzi! Intanto in paese è festa grande, nella serata di domenica tanti i festeggiamenti.

Giuseppe Varsalona

Fonte: http://www.magaze.it
Torna in alto Andare in basso
Totò22
MODERATOR
MODERATOR
avatar

Numero di messaggi : 4281
Località : San Cataldo
Data d'iscrizione : 29.12.07

MessaggioTitolo: Re: PLAYOFF - PLAYOUT   2010-05-03, 15:18