COMMANDO NEUROPATICO
Benvenuto, assettati e pigliati na cosa!!



 
IndiceIndice  RegistratiRegistrati  Accedi  COMMANDO     NEUROPATICO    -     SITO UFFICIALECOMMANDO NEUROPATICO - SITO UFFICIALE  COMUNE   DI   SAN   CATALDOCOMUNE DI SAN CATALDO  CALCIOLANDIACALCIOLANDIA  Sancataldese calcioSancataldese calcio  

Condividere | 
 

 Campionato 8° Giornata: Sancataldese - Atl. Campofranco 3-1

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Totò22
MODERATOR
MODERATOR
avatar

Numero di messaggi : 4270
Località : San Cataldo
Data d'iscrizione : 29.12.07

MessaggioTitolo: Campionato 8° Giornata: Sancataldese - Atl. Campofranco 3-1   2011-10-26, 09:58

Martedì 25 Ottobre 2011 CL Sport

Domenica al «Mazzola» il derby con il lanciato Atletico Campofranco
Sancataldese in crescita



orazio pidatella
San Cataldo. Continua la serie positiva della Sancataldese Calcio, a punti nelle ultime quattro partite con due pareggi a reti inviolate (il terzo si è avuto all'esordio del campionato Terrasini) e due vittorie casalinghe. A Castellammare del Golfo, la compagine di mister Orazio Pidatella - in un campo difficile sia fisicamente che per le ottime prestazione della squadra trapanese - ha centrato l'obiettivo della divisione dei punti, sfiorando il bottino pieno con Pierino Concialdi e con il giovane Giacomo Pallone: il primo che si è visto respingere dal portiere avversario un tiro destinato ad entrare nel sacco; il secondo anticipato dal portiere con una uscita alla kamikaze.
Come era nelle previsioni, non è stato schierato in campo il bomber Giovanni Di Somma - ancora alla prese con un indolenzimento muscolare - mentre sono ritornati in squadra il difensore Totò Di Marco (dopo avere scontato il turno di squalifica) - sacrificando il difensore Andrea Alessi che, però, nel secondo tempo, ha preso il posto dell'attaccante Giuseppe Virga - e Gabriele Pecorella che "ha soffiato il posto" a Pierino Concialdi, il quale, però, è entrato in campo nel secondo tempo a posto di Vincenzo Firingeli. Un punto prezioso, comunque, per i colori verdeamaranto e un equo pareggio - come ha dichiarato dal direttore sportivo, Giancarlo Bonsignore - perché la Sancataldese ha disputato un primo tempo così così, lasciando l'iniziativa al Castellammare, mentre si è riscattata nel secondo tempo, non riuscendo a mettere a segno il pallone della vittoria per il "serrate le righe" della squadra trapanese.
E, domenica, sul green del Valentino Mazzola, sarà disputato l'unico derby del nisseno con l'Atletico Campofranco che, sabato, sul neutro di Casteltermini (ormai divenuto campo di gioco casalingo), ha detronizzato il Mazara con il secco punteggio di 4 - 1. Per la compagine verdeamaranto, quindi, si tratta di una partita molto impegnativa, anche perché l'Atletico Campofranco sarà sostenuto da una numerosa tifoseria.
ANGELO CONIGLIO

Fonte: www.lasicilia.it


Ultima modifica di Totò22 il 2011-10-31, 09:17, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Totò22
MODERATOR
MODERATOR
avatar

Numero di messaggi : 4270
Località : San Cataldo
Data d'iscrizione : 29.12.07

MessaggioTitolo: Re: Campionato 8° Giornata: Sancataldese - Atl. Campofranco 3-1   2011-10-26, 10:02

Martedì 25 Ottobre 2011 CL Sport

Dopo la «gara perfetta» col Mazara i giallorossi domenica vogliono ripetersi
Campofranco ambizioso



corrado mutolo
Campofranco. Contenuta euforia in casa giallorossa alla ripresa degli allenamenti in vista del derby di domenica sul campo della Sancataldese. Mister Mutolo ha già alle spalle la "gara perfetta" che la sua squadra ha disputato contro il Mazara, fino alla gara di sabato imbattuto, la migliore difesa del campionato con un solo gol al passivo: "Siamo stati bravi a finalizzare il nostro gioco ribadendo la nostra forza e la voglia di giocarcela con tutti. Archiviamo questa gara e pensiamo alla Sancataldese, una delle pretendenti alle prime posizioni di classifica".
Anche il presidente del sodalizio giallorosso Mazzara è soddisfatto per il momento positivo che sta attraversando la sua squadra: "domenica contro la capolista Mazara, abbiamo visto un bel gioco, la gente si è divertita e siamo tutti contenti". Anche il ds Vullo sulla stessa lunghezza d'onda: "Il Campofranco vuole far bene per tutto il paese che merita e per la gente che lo segue con questa passione. Stiamo puntando ai play off, oltre mi sembra un po' troppo".
Riconoscimenti anche da Antonio Putaggio e Gianluca Pisciotta, allenatore e ds del Mazara: "Il Campofranco è stato superiore in tutto, dimostrando di essere una squadra di categoria superiore".
Imbattuto con le squadre che lo precedono in classifica, il Campofranco conclude il "trittico terribile" avendo superato indenne gli ostacoli Akragas e Kamarat e con l'impresa di aver battuto il Mazara con un netto 4 a 1. Una nota particolare la meritano i tifosi che in mille hanno "invaso" e riempito lo stadio Uno in particolare, Enrico Lipari, che ogni volta viene da Roma per "la voglia di vivere l'emozione di stare vicino alla squadra del cuore dove ho anche militato". Insieme a lui, sugli spalti del comunale di Casteltermini, intere famiglie con bambini al seguito, cori, striscioni, tamburi, e quant'altro possa servire per vivere, ogni volta, 90 minuti di sogno sportivo. Qualunque sia il risultato finale.
rino pitanza

Fonte: www.lasicilia.it
Tornare in alto Andare in basso
Totò22
MODERATOR
MODERATOR
avatar

Numero di messaggi : 4270
Località : San Cataldo
Data d'iscrizione : 29.12.07

MessaggioTitolo: Re: Campionato 8° Giornata: Sancataldese - Atl. Campofranco 3-1   2011-10-27, 10:47

Il punto sull'eccellenza

Cambio di guardia al vertice del girone A del campionato di Eccellenza, dopo il 7° turno. A balzare al comando della classifica, con 17 punti, è l'Akragas che, vincendo sul campo della Palermitana, ha scavalcato il Mazara, bastonato a Campofranco. Mantengono il passo, al terzo posto, staccati di tre lunghezze dal vertice e di due dal Mazara, Ribera e Kamarat, anch'essi vittoriosi in trasferta. Pareggi esterni della Sancataldese e dell'Alcamo, che, però, vengono raggiunti a quota 12 dal Campofranco.
Continua, nel girone B, la marcia trionfale del Ragusa e del Messina, appaiati al comando a punteggio pieno con 21 punti per avere sconfitto rispettivamente l'Atletico Catania, in trasferta e l'Enna, in casa. Resta a cinque punti di distacco il Vittoria (ha battuto il Taormina), così come inalterato rimane il ritardo del Due Torri (exploit a Lentini, dove il diesse Renato Marletta, in disaccordo con il presidente Virgillito, ha lasciato). Primo successo dell'Orlandina a spese dell'Acicatena e sconfitta del Trecastagni sul terreno dell'Aquila Caltagirone. Il Comiso si è rifatto vincendo a Modica, mentre è stata rinviata Misterbianco-Real Avola per l'affrettata decisione dell'arbitro di sospendere l'incontro a causa della pioggia.
Il commento al campionato l'abbiamo affidato al tecnico Lirio Torregrossa, che ha conquistato tre promozioni guidando il Valguarnera, la Sancataldese e, lo scorso campionato, il Campofranco, ma attualmente senza una panchina. «Domenica scorsa - esordisce Torregrossa - ho visto a Belpasso un grande portiere, Caruso dell'Atletico Catania e un ottimo Ragusa. Penso che sarà proprio la formazione iblea a conquistare la promozione, grazie a un'ottima organizzazione societaria, a uno staff tecnico di grande livello e a una squadra molto forte che alla lunga fanno la differenza. Certo, non sarà facile avere ragione del Città di Messina e anche del Vittoria, che non mollerà sicuramente».
Per il resto?
«Credo che ci sia veramente poco. Poi non parliamo di Leonzio, Enna e Modica che per i rispettivi problemi societari stanno falsando il campionato».
Un giudizio sull'altro girone?
«Il girone A è senz'altro più forte, più combattuto e più equilibrato. Qui le squadre attrezzate a cercare di vincere il campionato sono almeno sette. Penso che, alla lunga, la lotta si restringerà tra Akragas, Campofranco, Kamarat e Sancataldese, ma non sarà semplice sbarazzarsi del Ribera, dell'Alcamo e del Mazara».
Le squadre che esprimono il miglior gioco?
«Tra quelle che ho visto, mi è piaciuto moltissimo il gioco espresso dal Campofranco, ma vorrei sottolineare il grande lavoro che svolge ogni anno Renato Maggio, anima e factotum del Kamarat, che trova sistematicamente ragazzi sconosciuti e li valorizza, facendoli esprimere con grande acume tattico. In ritardo la Sancataldese, che non è riuscita ancora a segnare fuori casa nemmeno un gol. Sta entrando, però, nei meccanismi della squadra Giovanni Di Somma, un giocatore ancora in grado di fare la differenza, dal quale si aspettavano sicuramente di più».

Fonte: http://calciolandiasicilia1.forumfree.it
Tornare in alto Andare in basso
Totò22
MODERATOR
MODERATOR
avatar

Numero di messaggi : 4270
Località : San Cataldo
Data d'iscrizione : 29.12.07

MessaggioTitolo: Re: Campionato 8° Giornata: Sancataldese - Atl. Campofranco 3-1   2011-10-27, 17:35

Eccellenza A: Il punto alla settima di campionato

Saltate già due panchine ed altre traballano


--------------------------------------------------------------------------------
Sette giornate di campionato posso servire per dare una prima valutazione all'andamento del campionato di Eccellenza, ma possono essere anche lo specchietto per le allodole, perché come succede da alcuni anni a questa parte nel mese di dicembre, con l'apertura della finestra di mercato molte società cambiano faccia.

Parlando secondo l'unico dato in possesso di SportdelGolfo.com, cioè quello oggettivo ovvero quanto visto in campo, possiamo fare una prima disamina al campionato disputato dalle compagini che fanno parte del girone A del campionato di Eccellenza.

Il primo dato è che rispetto allo scorso anno la somma dei punti conquistati dalle prime cinque squadre in classifica è sceso di tre unità, mentre il posto del Due Torri e del Licata, è stato preso dall'Akragas Città dei Templi e dal Mazara, che attualmente meritano la posizione che occupano in classifica, ma preoccupante è stato il colpo falso fatto in trasferta dai canarini nell'ultima giornata di campionato sul campo di Casteltermini contro la matricola Atletico Campofranco.

Tante sono le incognite del campionato, l'ultima è il fulmine al ciel sereno lanciato dal portale Monreale News, che riferisce di un presunto illecito sportivo al centro del match disputato fra l'Audace Monreale e Ribera con la vittoria di questi ultimi per 2-0, che vedrebbe gli agrigentini sotto l'osservazione della Procura Federale della FIGC e i monrealesi presentare un reclamo contro il risultato finale. Staremo a vedere.

Tornando all'excursus tecnico, preoccupa la situazione venutasi a creare negli ultimi giorni in casa del Città di Terrasini dopo l'esonero dell'allenatore Gaetano Vassallo, sia per la deficitaria posizione in classifica, sia perché nonostante la dirigenza rossonera giustamente sia stata attenta e scrupolosa a comunicarci dell'avvicendamento tecnico in panchina, formalmente Vassallo da dati assunti dalla redazione di SportdelGolfo.com presso il Comitato Regionale Siciliano della LND, risulta essere a tutti gli effetti ancora l'allenatore dell'As Città di Terrasini e squalificato fino al prossimo 30 ottobre.

Infatti per questo motivo sia in casa contro il San Giovanni Gemini, che in trasferta contro la Folgore Selinunte è andato in panchina un dirigente e il neo tecnico Giovanni Oddo non ha ancora formalizzato nulla. Ci auguriamo che questo empasse sia superato presto, per il bene di un patrimonio del nostro territorio.

Nel prossimo turno la squadra del presidente Franco Timpa affronterà nel silenzio del Favazza, nell'importante scontro salvezza il Castellammare Calcio 94 del funambolico Vito Navarra, che in queste settimane ha dovuto occuparsi più di vicende extra calcistiche, relative al match interno disputato quindici giorni fa contro il Kamarat, che ha portato strascichi polemici terminati con la stretta di mano virtuale fra i due presidenti, avvenuta durante la diretta della trasmissione televisiva Sport Vision condotta da Andrea Aguanno su Alpa Uno.

Kamarat terza forza del campionato, che conferma l'ottima campagna acquisti fatta dal presidente Francesco La Magra. Ora starà a mister Maggio tenere duro e integrare al meglio i giovani con l'ossatura della squadra, sulla quale si è abbattuta la scure del Giudice Sportivo per la lunga squalifica occorsa al difensore Samuele Giglio.

Arrancano le squadre neo promosse. Su tutte la Palermitana che non riesce nel campionato di Eccellenza a fare lo stesso gioco dello scorso anno, mancano forse forze fresche e alcune pedine fondamentali non disponibili, ma è pur vero che l'obiettivo dichiarato dal presidente Lo Giudice è la salvezza, handicap gli spalti chiusi dello Sport Village.

Sorprende il cammino interno del San Giovanni Gemini, che in passato ha reso quasi inespugnabile il proprio terreno. Una vittoria contro la Riviera Marmi, un pareggio contro la San Cataldese e due sconfitte contro il Kamarat e la Parmonval l'andamento casalingo. Punti in cascina sette, grazie alla vittoria in trasferta al Favazza di Terrasini e il prossimo turno la squadra di Nuccio farà visita al Ribera.

Stesso discorso possiamo fare per la Parmonval, pero' capace di espugnare il trasferta il campo dell'Asd Alcamo, dell'ex Vabres e proprio il terreno dei biancorossi agrigentini. Dobbiamo però dissentire da quanto affermato dal vice allenatore della squadra di Mondello in un'intervista rilasciata su Prima Radio, la compagine vista fino ad oggi avrà tutte le chance per fare un buon campionato, ma lo potrà fare solo quando inizierà a farsi valere in casa dove il ruolino di marcia è assai deficitario. Un pareggio contro il Città di Terrasini e due sconfitte contro Mazara e Audace Monreale.

L'Audace di Paolo Scalia, che si è rinforzata strada facendo, ma che non ha ancora convinto in campo, soffrendo oltre modo il campo sabbioso del Conca d'Oro.

L'Atletico Campofranco delle neo promosse è quella che ha sorpreso di più. Gongolano i tifosi nisseni, la squadra giallo rossa ha gli stessi punti, dell'Asd Alcamo e della Sancataldese. I dodici punti sono arrivati affrontando le quattro squadre di vertice e cioè l'Asd Alcamo, l'Akragras, il Kamarat e il Mazara. Il lavoro di mister Mutolo paga, ora pero' verrà il difficile lo scontro contro la Sancateldese.

Discorso a parte merita il Riviera Marmi. La squadra di mister Cavataio ha iniziato malissimo nelle prime quattro giornate collezionando tre sconfitte ed un pareggio, poi la vittoria esterna a Valderice, quella in casa contro la Palermitana grazie ad un gol in zona "Cesarini" di Zerbo e il pareggio interno contro l'Asd Alcamo.

Il Valderice è la squadra che ha deluso forse di più, ha sei punti in meno rispetto allo scorso anno e anche i nero verde hanno lo stesso problema delle squadre che occupano la parte bassa della classifica, le sconfitte interne. Nelle prime giornate ne sono giunte tre, contro i bianconeri dell'Alcamo, la Riviera Marmi, andatura che è costata la panchina a mister Nico Del Giudice, ma che non è servita ad evitare quella esterna contro l'Akagras e quella interna contro il Kamarat di domenica scorsa.

La classifica attuale della Folgore Seliunte rispecchia più o meno quella dello scorso anno e da più voci l'allenatore prima della partita poi vinta contro il Città di Terrasini, mister La Bianca rischiava la panchina, ma molto deve essere dato al vulcanico tecnico Totò Brucculeri, che lo scorso anno è riuscito nell'impresa conquistare una salvezza impensata al girone di andata chiuso con quindici punti.

Totò Bucceleri oggi alla guida di un solido Ribera che ha perso di misura solo contro il Mazara, ma che in ogni campo dov'è andato è riuscito a dare un'ottima impressione di squadra spigolosa e ostica da affrontare. Ora pero' c'è la questione dell'illecito sportivo da superare in fretta. Come amanti dello sport, auspichiamo che sia solo una bolla di sapone.

Alla "mediatica" Sancataldese, mancano due o tre punti. Nelle prime giornate ha peccato di sterilità in attacco e sofferto della mancanza iniziale di Giovanni Di Somma, ma è una delle candidate a disputare il barrage finale dei playoff. Alla guida ha Orazio Pidatella, che è abituato a disputare campionati ad alto livello ed un organico di tutto rispetto.

Arriviamo all'apice, la Nina, la Pinta e la Santa Maria del campionato di Eccellenza.

L'Asd Alcamo del nuovo corso Calvaruso, tanto sembra cambiato a livello mediatico, ma poco forse nell'abitudine dei tifosi bianconeri a volere tutto e subito. E' vero la piazza alcamese ha il palato fine, pero' deve capire che a volte conquistare un punto e giocare male, è meglio di non coglierne affatto. La campagna acquisti ha portato al Catella il fior fiore dei giocatori di categoria e molti graditi ritorni come quello di capitan Bonino, ma ci sta anche che alcuni in questo momento non rendono come dovrebbero, specialmente in casa, mentre i punti gli uomini di Ciaramella li conquistano in trasferta, vedi contro Palermitana, Valderice e Custonaci, ma per poi steccare in casa terribilmente contro la Parmonval.

Il lato disciplinare parla chiaro, tanti gli espulsi nelle prime giornate di campionato, Gatto, Sciarrino, Scrozzo, Perricone, Domicoli, questo la dice lunga sul nervosismo messo in campo, mentre non si capisce il perché dell'esclusione momentanea del bomber Vabres, in favore di Norfo, ma le cartucce in mano al tecnico bianconero sono tante e se si sblocca pure Papania sono guai per tanti. Quindi non potendo giocare in diciotto, di volta in volta qualcuno dovrà essere sacrificato.

L'Akragas Città dei Templi ha trovato nella premiata ditta Bennardo-Carbonaro e il classe 94 Abate una formidabile intesa in campo, riportando all'Esseneto il calcio dei bei tempi. Le risorse economiche arrivate in estate hanno fatto s^ che a disposizione del bravissimo tecnico Vincenzo Montalbano, arrivassero anche giocatori con esperienze di Lega Pro come Di Peri e Cutaia. L'intento della dirigenza bianco azzurra è conquistare la promozione in serie D, il primo passo per portare Agrigento ai livelli che oggi occupa il Trapani.

Dulcis in fundo il Mazara. Nobile decaduta, perché retrocessa dalla serie D lo scorso anno e centro abituato a disputare campionati ad alto livello. I canarini che hanno iniziato in sordina e con animo dismesso, non si trovano al secondo posto per caso. I canarini pero' devono ringraziare il duo d'Africa Jimoh-Omolade e santo Ilario da Marsala, che in alcune occasioni è stato determinante per salvaguardare il risultato, e come tutto il Mazara calcio si è preso un giorno di pausa nell'ultimo incontro perso contro l'Atletico Campofranco.

Fabrizio Campagnano

Fonte: www.sportdelgolfo.com
Tornare in alto Andare in basso
Totò22
MODERATOR
MODERATOR
avatar

Numero di messaggi : 4270
Località : San Cataldo
Data d'iscrizione : 29.12.07

MessaggioTitolo: Re: Campionato 8° Giornata: Sancataldese - Atl. Campofranco 3-1   2011-10-28, 11:07

Designazioni arbitrali 8° giornata Eccellenza girone A



Fonte: www.aia-figc.it
Tornare in alto Andare in basso
Totò22
MODERATOR
MODERATOR
avatar

Numero di messaggi : 4270
Località : San Cataldo
Data d'iscrizione : 29.12.07

MessaggioTitolo: Re: Campionato 8° Giornata: Sancataldese - Atl. Campofranco 3-1   2011-10-28, 11:18

STAGIONE SPORTIVA 2011/2012
COMUNICATO UFFICIALE N° 129 DEL 27 OTTOBRE 2011


GIUSTIZIA SPORTIVA
Decisioni del Giudice Sportivo
Il Giudice Sportivo, Ing. Pietro Accurso, nella seduta del 26/10/2011 ha adottato le decisioni che di seguito integralmente si riportano:

CAMPIONATO DI ECCELLENZA

GARE DEL 22/10/2011

PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI
In base alle risultanze degli atti ufficiali sono state deliberate le seguenti sanzioni disciplinari.

A CARICO CALCIATORI NON ESPULSI DAL CAMPO

AMMONIZIONE CON DIFFIDA III infr
LO NIGRO ALESSIO (ATLETICO CAMPOFRANCO)

AMMONIZIONE II infr
PRIVITERA GIOACCHINO (ATLETICO CAMPOFRANCO)
LOMBARDO MARIO (MAZARA CALCIO)

AMMONIZIONE I infr
SEMPREVIVO CARMELO (ATLETICO CAMPOFRANCO)
SALVATORE ENZO EMANUELE (MAZARA CALCIO)

GARE DEL 23/10/2011

DECISIONI DEL GIUDICE SPORTIVO

PREANNUNCIO DI RECLAMO

gara del 23/10/2011 AUDACE CITTA DI MONREALE - RIBERA 1954
Preso atto del preannuncio di reclamo da parte della Societa' A.S.D. AUDACE CITTA DI MONREALE si soprassiede ad ogni decisione in merito.
Nel relativo paragrafo, di seguito, si riportano i provvedimenti disciplinari assunti a carico di tesserati per quanto in atti.

PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI
In base alle risultanze degli atti ufficiali sono state deliberate le seguenti sanzioni disciplinari.

A CARICO DI SOCIETA’

AMMENDA

Euro 200,00 VALDERICE
Per reiterate manifestazioni di intemperanza, da parte di propri sostenitori, nei confronti di un A.A., altresì attinto da sputi.

Euro 120,00 PALERMITANA CALCIO
Per presenza di persone non autorizzate all'interno dello spiazzo antistante gli spogliatoi; nonchè per avere, una delle suddette, assunto contegno offensivo nei confronti dell'arbitro, a fine gara.

Euro 80,00 AKRAGAS CITTA DEI TEMPLI
Per presenza di persone non autorizzate all'interno dello spiazzo antistante gli spogliatoi.

Euro 80,00 AUDACE CITTA DI MONREALE
Per avere causato il ritardato inizio della gara di oltre 20 minuti.

Euro 50,00 SAN GIOVANNI GEMINI
Per non avere, propri dirigenti, adempiuto ai propri doveri di addetti al servizio d'ordine.

A CARICO DIRIGENTI

INIBIZIONE A SVOLGERE OGNI ATTIVITA’ FINO AL 10/11/2011

SANSONE FRANCESCO (SAN GIOVANNI GEMINI)
Nella qualità di addetto al servizio d'ordine, assumeva contegno irriguardoso nei confronti dell'arbitro.

A CARICO CALCIATORI ESPULSI DAL CAMPO

SQUALIFICA PER CINQUE GARE
CARDINALE ANTONINO (PALERMITANA CALCIO)
Per grave contegno irriguardoso nei confronti dell'arbitro; nonchè per contegno irriguardoso ed offensivo nei confronti dello stesso, dopo l'espulsione.

SQUALIFICA PER DUE GARE
FICANO NICOLA (PALERMITANA CALCIO)
SIRECI VINCENZO (SAN GIOVANNI GEMINI)

SQUALIFICA PER UNA GARA
DOMICOLI GIUSEPPE (ALCAMO)
ALLETTO SANDELLO (AUDACE CITTA DI MONREALE)
AMICO MARIO (CASTELLAMMARE CALCIO 94)
MONTEPIANO GIACOMO (FOLGORE SELINUNTE)
CRISTACHE DORIN MARIUS (RIVIERA MARMI CUSTONACI)

A CARICO CALCIATORI NON ESPULSI DAL CAMPO

SQUALIFICA PER UNA GARA PER RECIDIVA IN AMMONIZIONE IV infrù
BONINO GIUSEPPE (ALCAMO)
MONTELEONE ELIA (ALCAMO)
SCRUDATO ANDREA (KAMARAT)

AMMONIZIONE CON DIFFIDA III infr
NOBILE GIUSEPPE (AKRAGAS CITTA DEI TEMPLI)
MONTEPIANO GIACOMO (FOLGORE SELINUNTE)

AMMONIZIONE II infr
DI PERI SALVATORE (AKRAGAS CITTA DEI TEMPLI)
IOVINO ANTONINO (ALCAMO)
SCROZZO SALVATORE (ALCAMO)
BONO VITO (FOLGORE SELINUNTE)
MARINO FRANCESCO (FOLGORE SELINUNTE)
LO GIUDICE GIUSEPPE (KAMARAT)
CORDA VINCENZO (PALERMITANA CALCIO)
MOSSA GIOVANNI (PALERMITANA CALCIO)
MINNONE GIANLUCA (PARMONVAL)
TARANTINO IVAN (PARMONVAL)
CALVARUSO CARLO (RIBERA 1954)
SCIACCA VINCENZO MARCO (RIVIERA MARMI CUSTONACI)
AGATE ALESSANDRO (VALDERICE)
CANNAVO ALESSIO ORAZIO (VALDERICE)

AMMONIZIONE I infr
MURATORE SAMUELE (CITTA DI TERRASINI)
BALISTRERI DOMENICO (KAMARAT)
MATRANGA PIERLUIGI (KAMARAT)
BOLLINO CESARE (PALERMITANA CALCIO)
BIONDO SALVATORE (PARMONVAL)
CAMPANELLA ANTONINO (RIBERA 1954)
LI GRECI FRANCESCO (RIBERA 1954)
MARCENO LUCIANO (RIVIERA MARMI CUSTONACI)
SCIACCA COSTANTINO (SAN GIOVANNI GEMINI)
FAGONE PULICE SALVATORE (SANCATALDESE CALCIO)
PALLONE GIACOMO (SANCATALDESE CALCIO)


Fonte: www.lnd.it

Tornare in alto Andare in basso
Sergio_C.N. 22 S.C.
PICCIOTTO
PICCIOTTO
avatar

Numero di messaggi : 1729
Età : 32
Località : SAN CATALDO - SENZA provincia
Data d'iscrizione : 28.01.11

MessaggioTitolo: Re: Campionato 8° Giornata: Sancataldese - Atl. Campofranco 3-1   2011-10-29, 17:20

Sancataldese – campofranco: derby nisseno, rivincita di Coppa?

CAMPOFRANCO – Ritorna, questa volta in campionato, il derby nisseno nel campionato di Eccellenza tra due compagini che hanno dimostrato sul campo di essere tra le più in forma del campionato, esprimendo un calcio piacevole a vedersi. Le due formazioni si sono già incontrate in Coppa Italia prima all’”Alfonso Virciglio” di campofranco dove la Sancataldese ha avuto la meglio con un netto 3 a 0 e sette giorni dopo all' “Elio Valenza” di San Cataldo dove il campofranco, approfittando magari di un rilassamento dei verdeamaranto visto il risultato di andata, ha sfiorato il miracolo andando a vincere con il punteggio di 3 a 1. La qualificazione, in virtù di questi risultati, è andata ovviamente alla Sancataldese di Orazio Pidatella. Le due squadre occupano le parti alte della classifica con 12 punti all’attivo, frutto di 3 vittorie, altrettanti pareggi ed una sola sconfitta con un leggero vantaggio per i campofranchesi nella differenza gol, stanno offrendo un buon calcio. I verdeamaranto di San Cataldo sono reduci dal pareggio esterno di domenica scorsa a castellammare mentre i giallorossi campofranchesi di Corrado Mutolo, si godono ancora il “botto” della scorsa giornata quando hanno inflitto una sonora sconfitta all’allora capolista mazara, imbattuto e con la migliore difesa del campionato con un solo gol al passivo. Il 4 a 1 inflitto ai “canarini” mazaresi, con la migliore prestazione della stagione per Galeoto e compagni, lancia in orbita l’intera comunità che segue come poche le gesta della propria squadra. Domenica prossima un derby “da tripla”, con la Sancataldese che vuole rimanere nelle posizioni che contano in un campionato, viste le prime giornate di quest’anno, equilibrato verso l’alto. Di contro, la matricola campofranco vuole continuare ad ottenere risultati positivi per avere quel ruolo di protagonista che si sta guadagnando di domenica in domenica. In casa Sancataldese, mister Pidatella non dovrebbe riuscire a recuperare Giovanni Di Somma, mentre in casa giallorossa, Mutolo ha tutti a disposizione, compreso il rientrante Cordaro che ha scontato il turno di squalifica. E’ comunque una gara che il campofranco deve prendere con le dovute misure per uscire indenni dall' “Elio Valenza” di San Cataldo, in considerazione anche delle affermazioni della società che al termine della gara con il mazara e per voce del Direttore Sportivo Maurizio Vullo ha apertamente dichiarato di “puntare ad un posto nei play off , di più sembra eccessivo”. Anche nella parole del mister Mutolo, massimo rispetto degli avversari, perché la Sancataldese “è una squadra di tutto rispetto, costruita per ben figurare in questo campionato dove sicuramente occuperà i primi posti, ma noi non abbiamo timore di alcuno e ci giocheremo la nostra partita come sempre, consapevoli della nostra forza e cercando di portare a casa l’intera posta in palio”. Domenica si comincia alle 14,30 e all' “Elio Valenza” per il campofranco si prevede la presenza di almeno 500 tifosi al seguito.

Rino Pitanza

Fonte: http://www.magaze.it
Tornare in alto Andare in basso
Totò22
MODERATOR
MODERATOR
avatar

Numero di messaggi : 4270
Località : San Cataldo
Data d'iscrizione : 29.12.07

MessaggioTitolo: Re: Campionato 8° Giornata: Sancataldese - Atl. Campofranco 3-1   2011-10-31, 09:26

Domenica 30 Ottobre 2011 CL Sport

Un derby per l'alta classifica
Sancataldese-Atletico Campofranco al «Mazzola», previsto il pubblico delle grandi occasioni


San Cataldo. Derby incandescente tra la Sancataldese e l'Atletico Campofranco, questo pomeriggio (inizio ore 14.30), sul green del Valentino Mazzola per decidere chi delle due squadre (ora appaiate con 12 punti) dovrà ascendere la classifica ed aspirare al raggiungimento delle posizioni di vertice. La Sancataldese è reduce di un prezioso pareggio in terra trapanese nel confronto con il Castellammare del Golfo, mentre l'Atletico Campofranco, a Casteltermini si è sbarazzato, domenica, dell'ex capolista Mazara. Due squadre, quindi, in forma smagliante che si daranno battaglia per la conquista dei tre punti.
Non sarà prevalente il fattore campo, poiché l'Atletico Campofranco sarà seguito da una tifoseria appassionata, composta da circa 300 tifosi, tanti quanti saranno sugli spalti della gradinata i tifosi sancataldesi. Sostenitori, quindi, di ugual misura per cui sarà il campo e la prodezza dei giocatori a decretare la vittoria dell'una o dell'altra squadra. La dirigenza della Sancataldese ha disposto che per la gradinata il prezzo sarà di 7 euro e 10 per la tribuna coperta (3 euro il biglietto per le donne).
La Sancataldese, ieri, ha sostenuto l'allenamento di rifinitura per consentire a mister Orazio Pidatella di approfondire l'idea sullo schieramento da opporre, questo pomeriggio, all'Atletico Campofranco. Si sono allenati anche il difensore - capitano, Manuel Milanesio, e il bomber Giovanni Di Somma, i quali, oggi, dovrebbero essere in campo fin dall'inizio del match.
"La Sancataldese disporrà, oggi, di tutto l'organico della squadra, cioè di tutti i 26 giocatori tra master e juniores - hanno detto i due mister Orazio Pidatella e Orazio Immordino - per cui ci sarà l'imbarazzo della scelta sia per quando riguarda i titolari che per quelli che andranno in panchina".
L'unico atleta inamovibile è il portiere Totò Fagone, mentre per gli altri ruoli sono disponibili: Martino, Di Marco, Sangiorgio, Pira, Milanesio, Concialdi, Alessi, Genova, Pecorella, Pallone, Di Blasi, Di Somma, Andrea e Luca Pignatone, Virga, Firingeli, Vasapolli, Giuffrè, Alaimo e Mosca.
ANGELO CONIGLIO

Fonte: www.lasicilia.it
Tornare in alto Andare in basso
Totò22
MODERATOR
MODERATOR
avatar

Numero di messaggi : 4270
Località : San Cataldo
Data d'iscrizione : 29.12.07

MessaggioTitolo: Re: Campionato 8° Giornata: Sancataldese - Atl. Campofranco 3-1   2011-10-31, 09:45

Tornare in alto Andare in basso
Totò22
MODERATOR
MODERATOR
avatar

Numero di messaggi : 4270
Località : San Cataldo
Data d'iscrizione : 29.12.07

MessaggioTitolo: Re: Campionato 8° Giornata: Sancataldese - Atl. Campofranco 3-1   2011-10-31, 17:57

"NOVANTUNESIMO MINUTO", IL COMMENTO DELLA GARA DEI VERDEAMARANTO - BY SANCATALDOSPORT

Una Sancataldese cinica e ordinata taglia le ali alle ambizioni dell'Atletico Campofranco, che torna dal "V. Mazzola" con un passivo che lascia poche attenuanti all'undici di Mutolo. Chi si aspettava il pienone dello stadio è rimasto molto deluso: poco più di 500 gli spettatori, un centinaio dei quali provenienti da Campofranco, anche se i tifosi ospiti hanno sostenuto, finché il risultato teneva aperte le possibilità di tornare a casa almeno con un punto, i loro beniamini. Gran bella squadra quela ospite capace, a tratti, di costruire spettacolari trame di gioco, ma vi è stato poco da fare contro la corazzata sancatadese che, specie nella ripresa, ha imposto il proprio gioco, divertendo il pubblico locale, più gioioso del solito, con giocate degne di ben altri palcoscenici. il 3-1 finale rispecchia in pieno quanto visto durante la gara e premia la maggiore determinazione dei verdeamaranto che privi, di giocatori come Di Somma, Pecorella e Martino, dimostrano ancora una volta di poter recitare un ruolo da protagonista in un campionato che li vede saldamente in zona play-off.

La cronaca. L'inizio di gara è subito scoppiettante. Genova, sempre più trascinatore di questa squadra, porta in vantaggio la Sancataldese con un gran tiro dalla distanza. Lo stesso attaccante verdeamaranto consegna a Virga la palla del raddoppio, ma l'arbitro, su segnalazione dell'assistente, annulla incredibilmente un goal apparso a tutti regolare. Da questo episodio il Campofranco prende coraggio e al 12' perviene al pareggio con un colpo di testa di Messina, senza non poche responsabilità della retroguardia verdeamaranto. Il primo tempo si chiude sul risultato di parità e con una leggera predominanza nel gioco da parte degli ospiti. Nella ripresa Pidatella conferma lo stesso undici sceso in campo ad inizio gara ma evidentemente avrà dato una bella strigliatina ai suoi uomini, entrati in campo con maggiore determinazione. La Sancataldese impone sin dalle prime battute il proprio gioco. In una delle varie azioni costruite Virga riesce a sfuggire ai difensori campofranchesi costringendo Galioto ad atterrarlo con un fallo da ultimo uomo che ne decreta l'espulsione. Alla battuta va capitan Milanesio, che già pochi minuti prima aveva severamente impegnato il portiere ospite, ed infila la palla nel "sette" realizzando una della sue "perle" direttamente su calcio di punizione. Da quel momento in poi la gara per i verdeamaranto si fa tutta in discesa e con gli avversari in dieci è davvero un gioco di ragazzi triplicare le marcature, questa volta con un ottimo Virga che devìa in rete un tiro errato del compagno Genova. Dopo la terza marcatura i campofranchesi cercano di gettarsi in avanti, trascinati da un "volenterso" Cordaro, ma i padroni di casa controllano bene la gara e, nonostante l'espulsione di Sangiorgio (per doppia ammonizione), conservano fino alla fine il vantaggio, raccogliendo il meritato applauso del pubblico locale.

Il migliore/peggiore. Tra i diversi giocatori verdeamaranto, autori di un'ottima prestazione, un elogio particolare va fatto a Virga: giocatore umile e generoso sempre pronto a dare il massimo nelle poche occasioni in cui il mister lo ha mandato in campo. Oltre a procurare l'espulsione di Galioto e a triplicare le marcature, lo stesso attaccante palermitano aveva nel primo tempo segnato il goal del raddoppio, ingiustamente annullato dal giudice di linea; Ottime anche le prestazioni di capitan Milensio che, oltre a guidare la retroguardia verdeamaranto, si rende autore di calci piazzati spettacolari e vincenti, e di Genova, che da solo riesce a tenere in continua apprensione la difesa ospite. Buone, infine, le prestazioni di Concialdi, Firigeli, Di Marco e Pira. Tra gli ospiti in evidenza Cordaro, schierato solo nella ripresa, Panepinto e Messina.

Conclusioni. Vincere fa sempre piacere, ma quando si conquistano i tre punti contro un avversario di "rango" cresce anche l'ottimismo di un ambiente che crede sempre più ad un campionato da protagonista. Pidatella si dimostra grande allenatore, facendo vedere di saper vincere anche lasciando in panchina uomini del calibro di Di Somma, Pecorella e Martino, non certo gli ultimi arrivati. Peccato se i risultati delle squadre avversarie non hanno permesso ai verdeamaranto di scalare la classifica, ma è evidente che per diventare grandi occorre invertire la rotta anche fuori dalle mura amiche, già da domenica prossima nel difficile campo del Valderice. Lontani dal Mazzola i sancataldesei hanno raccolto tre pareggi e una sconfitta. E' arrivato il momento di conquistare una vittoria!

Fonte: http://calciolandiasicilia1.forumfree.it
Tornare in alto Andare in basso
Totò22
MODERATOR
MODERATOR
avatar

Numero di messaggi : 4270
Località : San Cataldo
Data d'iscrizione : 29.12.07

MessaggioTitolo: Re: Campionato 8° Giornata: Sancataldese - Atl. Campofranco 3-1   2011-10-31, 17:58

Eccellenza 8^ giornata: il punto di Marco Aprile

L’Akragas doveva vincere ed ha vinto, un gol per tempo per dimostrare a tutti chi è il più forte, in attesa del big match della prossima settimana contro l’Alcamo, oggi vincitore a fatica in casa contro il Monreale grazie ad un gol segnato a 5’ dalla fine . Il Mazara invece ha perso una partita che era vinta da 2 a 0 a 2 a 4 fallendo un rigore e perdendo per espulsione il giocatore piu’ forte (Omolade alla sua seconda espulsione).

Il Kamarat conferma l’ottimo stato di forma vincendo come pronostico (anche se ha dovuto faticare parecchio) contro la Palermitana ed agguantando il secondo posto in compagnia del Ribera che vince fin troppo agevolmente contro il San Giovanni Gemini. Anche se, ad onor di cronaca, il Ribera aspetta di avere omologato il risultato della settimana scorsa contro il Monreale, a causa di un presunto illecito, io personalmente non essendo nelle condizioni di poter dare giudizi preferisco non esprimermi, anche se è tutto un po’ strano, perché negli ultimi anni nei nostri campionati di eccellenza e promozione ne sono successe di tutti i colori e mai ho sentito parlare del “famoso” (ancora di più per me grande juventino) Sig.Palazzi.

Io per esempio, posso raccontare di un campionato perso qualche anno fa a causa di un errore tecnico di un arbitro, che per espellere un giocatore avversario lo dovette ammonire 3 volte, con il risultato che siccome la prova televisiva in queste categorie non è consentita ho perso un partita ed un campionato per un punto. Ed ancora 2 anni fa in promozione dopo aver vinto la semifinale play off per l’eccellenza, 6 miei giocatori vengono squalificati (non potendo quindi partecipare alla finalissima per il salto di categoria) da due pseudo commissari di campo, per rissa, peccato che la rissa sia stata contro fantasmi perché della squadra avversaria nessuno venne squalificato, ora però mi fermo se no mi squalificano di nuovo come due anni fa e semplicemente per avere detto la mia opinione ad un giornalista.

Detto questo, speriamo tutti che la verità venga fuori , e, che se qualcuno ha sbagliato paghi, così come è giusto che se il fatto non sussiste si debba chiedere scusa al miglior allenatore della cetegoria.

Tornando al calcio giocato bella vittoria della San Cataldese, contro il Campofranco 3 a 1, vittoria che permette ai nisseni di agganciare la zona play off, grande prova di Genova (ma non è una novità) e di Milanesio autore di un gol pregevole su calcio di punizione. Nella anticipo di sabato la Parmonval vince, più nettamente di quanto dica il risultato, 1 a 0 contro la Folgore, raggiungendo una posizione di classifica più consona, da segnalare il grande gol e la grande prestazione di Toto’ Rappa.

Il Terrasini, del nuovo allenatore Giovanni Oddo, pareggia in casa 1 a 1 contro il Castellammare e muove la classifica agganciando la Palermitana.

Marco Aprile

Fonte: www.agrigentooggi.it
Tornare in alto Andare in basso
Totò22
MODERATOR
MODERATOR
avatar

Numero di messaggi : 4270
Località : San Cataldo
Data d'iscrizione : 29.12.07

MessaggioTitolo: Re: Campionato 8° Giornata: Sancataldese - Atl. Campofranco 3-1   2011-11-02, 10:28

Lunedì 31 Ottobre 2011 Calcio

La Sancataldese ridimensiona l'A. Campofranco

SANCATALDESE 3
ATLETICO CAMPOFRANCO 1
SANCATALDESE: Fagone, Alessi, Di Marco, Sangiorgio, Pira, Milanesio, Virga (76' Martino), Firingeli, Genova, Concialdi, Pallone. A disp. Alaimo, Luca Pignatone, Di Somma, Andrea Pignatone, Giuffrè, Mangiavillano. All. Orazio Pidatella.
ATLETICO CAMPOFRANCO: Semprevivo, Galeoto, Immesi, Lo Nigro (60' Di Leo), Alderuccio, Provenzano, Ardizzone, Privitera, Messina, Polito, Panepinto (66' Cordaro). A disp. Di Martino, Cannioto, Restivo, Lombardo, Mineo. All. Corrado Mutolo.
Arbitro: Marco Mezzarobba di Conigliano, assistenti Cultrera e Amato di Catania.
Reti: 2' Genova; 10' Messina; 10' st Milanesio; 28' st Virga.

San Cataldo. Una Sancataldese su di giri si è imposta nettamente all'Atletico Campofranco che era sceso al Valentino Mazzola per fare bottino pieno, sfruttando il morale alle stelle dei suoi atleti per avere battuto, otto giorni fa, l'ex capolista Mazara. La compagine di mister Orazio Pidatella, da parte sua, non aveva intenzione di interrompere la serie positiva che dura da quattro turni e ha preso subito l'iniziativa con il difensore Di Marco che ha impegnato il portiere in una difficile parata e con Genova che, al 2', ha messo in rete un bel pallone su passaggio al centro dell'area di rigore del giovane Pallone sulla sinistra e tiro all'angolino del goleador sancataldese. La squadra di mister Corrado Mutolo ha subito reagito, pareggiando il conto, dopo appena 8', con Messina che, rubando la palla a Pallone, si è involato sulla destra e, giunto nei pressi dell'area di rigore, ha smistato al centro dove hanno triangolato Ardizzone, Pivitera e Polito con passaggio finale per la testa di Messina che da pochi passi dalla porta di Fagone ha insaccato inesorabilmente.
Per tutto l'arco del primo tempo, le due squadre hanno la via della rete, con maggiore convinzione, però, della Sancataldese con il duo Concialdi - Alessi, con la punta Virga, il difensore Firingeli, ma Semprevivo non si è fatto sorprendere. L'Atletico ha tentato qualche affondo con Privitera, Messina, Galeotto e Panepinto ma con scarsi esiti. La svolta della partita è arrivata nel secondo tempo. Su una azione velocissima, partita dalla difesa sancataldese, Virga, proiettato verso la porta campofranchese, veniva atterrano nei pressi dell'area di rigore atleticina dal difensore ed esperto Galeoto che veniva espulso per fallo da ultimo uomo e penalizzato da una punizione dal limite che lo specialista Milanesio trasformava in rete.
A quel punto mister Mutolo, richiamava in panchina Panepinto e faceva entrare il campo il bomber Cordaro. La difesa sancataldese, però, con un uomo in più controllava la partita, producendosi in veloci azioni, in una delle quali, Giuseppe Virga, su triangolazione Pierino Concialdi - Andrea Alessi - Virga, metteva a segno la rete del 3 - 1.
ANGELO CONIGLIO

Fonte: www.lasicilia.it
Tornare in alto Andare in basso
Totò22
MODERATOR
MODERATOR
avatar

Numero di messaggi : 4270
Località : San Cataldo
Data d'iscrizione : 29.12.07

MessaggioTitolo: Re: Campionato 8° Giornata: Sancataldese - Atl. Campofranco 3-1   2011-11-02, 10:35

Martedì 01 Novembre 2011 CL Sport

Campofranco ha vinto sugli spalti
tanti applausi malgrado la sconfitta
Galeoto: «Decisiva la mia espulsione»


Campofranco. Si mastica amaro in casa Campofranco dopo la sconfitta patita nel derby nisseno, contro una Sancataldese che, comunque, ha meritato i tre punti in virtù di una gara meglio interpretata in campo. Il rammarico è all'unisono: aver preso il secondo gol su una punizione (splendida, in verità) di Milanesio, preceduta dall'espulsione di Galeoto per fallo da ultimo uomo, ai più apparsa forse eccessiva. "In settimana avevo detto ai miei ragazzi di mettere massima concentrazione per questa gara, probabilmente abbiamo peccato di mancanza di intensità come le altre volte - sostiene Mutolo - ma dobbiamo dare atto alla Sancataldese che ha conquistato meritatamente la vittoria".
Rispetto all'ottima gara di 7 giorni fa quando con una magistrale prestazione collettiva il Campofranco aveva surclassato l'ex capolista Mazara, si è assistito ad un leggero passo indietro nella consistenza del gioco e in qualche elemento che non ha reso rispetto alle aspettative, anche se capitan Galeoto non è proprio d'accordo, mostrandosi fiducioso sul cammino della propria squadra: "Nessun passo indietro, abbiamo incontrato un'ottima squadra che ha vinto con merito anche se sono amareggiato per la mia espulsione troppo esagerata". Anche i tifosi, accorsi numerosi in questa trasferta a seguire la squadra, hanno assistito con trepidazione l'evolversi della gara e alla fine, nonostante la delusione per la sconfitta, hanno salutato con un applauso l'uscita dal campo dei propri beniamini. Un segno di maturità sportiva che domenica dopo domenica si fa sempre più alto.
Rino Pitanza

Fonte: www.lasicilia.it


Martedì 01 Novembre 2011 CL Sport

Sancataldese d'alta classifica
Con la vittoria nel derby nisseno i verdeamaranto scalano la graduatoria


San Cataldo. Una Sancataldese su di giri si è imposta all'Atletico Campofranco in un derby che, alla vigilia, faceva prevedere scintille sia in campo che sugli spalti, ma che, all'atto pratico, sul green del Valentino Mazzola, gli atleti hanno mostrato la massima sportività e sugli spalti si è dato sfogo al tifo senza insulti fra le due tifoserie né verso gli atleti in campo. Una partita, quindi, giocata senza eccessivo agonismo, ma con grande correttezza, anche se si sono registrate alcune ammonizioni (Lo Nigro e Ardizzone nell'Atletico e Pallone nella Sancataldese) e due espulsioni (Galeoto per fallo da ultimo uomo nell'Atletico e Sangiorgio per doppia ammonizione nella Sancataldese).
Mister Orazio Pidatella, contro l'Atletico Campofranco, ha riconfermato la formazione che aveva pareggiato a Castellammare del Golfo, lasciando in panchina il bomber Giovanni Di Somma e in tribuna il centrocampista Gabriele Pecorella (entrambi in condizioni fisiche non ottimali) e inserendo in difesa, fin dal primo minuto di gioco e per tutta la partita il difensore esterno Andrea Alessi che si è prodotto in sgroppate da centometrista, sulla destra, servito da Pierino Concialdi, il motorino della squadra, mentre sulla sinistra il dinamico ed esperto Totò Di Marco non ha lasciato spazio agli avversari, inserendosi, spesso, nelle azioni offensive. In attacco è stato riconfermato il binomio Rosario Genova - Giuseppe Virga - supportato dallo juniores Giacomo Pallone - che è andato a segno, il primo con la rete del pareggio, il secondo con la chiusura del tris. A centrocampo Vincenzo Firingeli e il giovane Alessio Sangiorgio non hanno perso un pallone, facendo filtro e piazzando ottimi palloni alle punte.
Con questa vittoria, la Sancataldese Calcio è salita a quota 15, piazzandosi in quinta posizione, a soli 5 punti di distacco dalla vetta, detenuta dall'Akragas, con cui si misurerà, l'ultima domenica di novembre, mentre domenica, 6 novembre, la squadra verdeamaranto farà visita al Valderice per continuare la serie positiva di successi.
ANGELO CONIGLIO

Fonte: www.lasicilia.it
Tornare in alto Andare in basso
Totò22
MODERATOR
MODERATOR
avatar

Numero di messaggi : 4270
Località : San Cataldo
Data d'iscrizione : 29.12.07

MessaggioTitolo: Re: Campionato 8° Giornata: Sancataldese - Atl. Campofranco 3-1   2011-11-02, 10:39

Tornare in alto Andare in basso
Totò22
MODERATOR
MODERATOR
avatar

Numero di messaggi : 4270
Località : San Cataldo
Data d'iscrizione : 29.12.07

MessaggioTitolo: Re: Campionato 8° Giornata: Sancataldese - Atl. Campofranco 3-1   2011-11-02, 11:10

Secondo stop consecutivo per il Mazara, Akragas a +3 dalle inseguitrici
Il punto sull’8^ di campionato


Archiviata l’ottava di campionato, in testa sempre l’Akragas che allunga sulle inseguitrici portandosi a +3 dal Kamarat e dal Ribera che continuano a vincere e convincere. Seconda battuta d’arresto consecutiva per il Mazara, questa volta ad opera del Valderice. Torna a respirare l’Alcamo che vince di misura in casa contro il Monreale.

L’Akragas di Enzo Montalbano batte il Riviera Marmi all’Esseneto per 2-0 grazie alle realizzazioni di Gallo al 19’ e De Luca al 65’. La formazione della città dei templi appare sempre più in crescita e mostra oltre al cinismo che si addice ad una squadra del suo blasone anche un bel gioco che diverte il pubblico agrigentino. Il distacco dalle inseguitrici adesso è di tre lunghezze, difficile che si assottigli, più facile immaginare che si accresca col proseguo del torneo.

Il Kamarat ed il Ribera, dopo i successi casalinghi, vista la contemporanea sconfitta del Mazara, occupano a braccetto il secondo posto in graduatoria. La formazione di Cammarata regola 2-0 la Palermitana grazie ad una doppietta firmata Totò Scillufo al 78’ e al 90’. Il Ribera di Brucculeri ne fa tre al San Giovanni Gemini e tutti nella prima mezz’ora di gioco. In gol Campanella al 5’, Galluzzo al 14’ e l’intramontabile Erbini al 29’ dal dischetto.

Perde l’imbattibilità al “Nino Vaccara” il Mazara di Putaggio che contro il Valderice incassa la seconda sconfitta consecutiva dopo la debacle di Campofranco. La formazione neroverde guidata da mister Coppola vince in rimonta per 4 a 2. Il doppio vantaggio di Giacalone e Sicurella viene colmato nel giro di un minuto da La Commare e Marino. Nella ripresa Gambino e Melillo regalano ai valdericini 3 punti pesanti.

Torna al successo l’Alcamo di Ciaramella che al “Lelio Catella” supera di misura l’Audace Monreale grazie alla rete di Venuti all’83’. La formazione bianconera torna al successo interno dopo un mese e mezzo ma deve ancora mettere a posto alcuni ingranaggi del proprio impianto di gioco. Il prossimo turno vedrà la squadra trapanese impegnata sul campo dell’Akragas, in quella che ad inizio torneo veniva definita la partita delle partite.

Il derby nisseno va alla Sancataldese che supera il Campofranco per 3-1 grazie alle reti di Genova, Milanesio e Virga. Di Messina il momentaneo gol dell’1-1.

Scontri salvezza: la Parmonval si aggiudica per una rete a zero la delicata sfida contro la Folgore Selinunte. (CLICCA QUI per leggere la cronaca a firma di Pietro Ciccarelli). Il Castellammare ottiene un buon punto grazie al pari per 1-1 sul campo del Terrasini. In vantaggio per primi proprio gli ospiti grazie al gol di Agueci, al 75’ Settecase su calcio di rigore ristabilisce la parità.

Fonte: www.golsicilia.it
Tornare in alto Andare in basso
Totò22
MODERATOR
MODERATOR
avatar

Numero di messaggi : 4270
Località : San Cataldo
Data d'iscrizione : 29.12.07

MessaggioTitolo: Re: Campionato 8° Giornata: Sancataldese - Atl. Campofranco 3-1   2011-11-03, 18:34









Ultima modifica di Totò22 il 2011-11-25, 09:33, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Campionato 8° Giornata: Sancataldese - Atl. Campofranco 3-1   

Tornare in alto Andare in basso
 
Campionato 8° Giornata: Sancataldese - Atl. Campofranco 3-1
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» campionato over 45
» Ultimo pensiero della giornata
» campionato a squadre e punti fit
» fine campionato enduro toscano uisp
» [B2/H] 26^ giornata - risultati e classifica

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
COMMANDO NEUROPATICO :: SANCATALDESE CALCIO :: STAGIONE 2011-2012 :: CAMPIONATO-
Andare verso: