COMMANDO NEUROPATICO
Benvenuto, assettati e pigliati na cosa!!



 
IndiceIndice  RegistratiRegistrati  Accedi  COMMANDO     NEUROPATICO    -     SITO UFFICIALECOMMANDO NEUROPATICO - SITO UFFICIALE  COMUNE   DI   SAN   CATALDOCOMUNE DI SAN CATALDO  CALCIOLANDIACALCIOLANDIA  Sancataldese calcioSancataldese calcio  

Condividi | 
 

 Stagione Ultras 2018-2019

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Foddri Libero
MODERATOR
MODERATOR
avatar

Numero di messaggi : 1403
Località : San Cataldo
Data d'iscrizione : 28.12.07

MessaggioTitolo: Stagione Ultras 2018-2019   2018-09-26, 18:25


Diciassettesimo anno Ultras che coincide con il 3° campionato consecutivo di serie D. Come consuetudine l’argomento principale riguarderà le ipotetiche squadre campane che completeranno il nostro girone, si fanno ipotesi e supposizioni, ma regna una grande confusione causa, esclusioni eccellenti dalla serie B, ricorsi e proteste che fanno slittare la composizione dei gironi e di conseguenza i calendari. In attesa cominciamo a testare il campo con le amichevoli precampionato che vedono la Sancataldese sempre impegnata in casa, contro Geraci, Catania, Canicattì e Leonzio…. Da segnalare la presenza di una decina di Ultras da Lentini ed una settantina da Catania sponda Curva Nord….Commando Neuropatico presenzia in buon numero contro il Catania, con una cornice di pubblico di quasi 1000 spettatori, al contrario molto pochi nell’infrasettimanale contro la Leonzio, ma d’altronde se potessimo eviteremmo tutte le amichevoli infrasettimanali, che per noi sono solo un impiccio. La composizione dei gironi, con stupore generale, vede il Bari nel nostro girone e l’uscita dei calendari decreta che l’esordio casalingo dei galletti sarà proprio contro la Sancataldese alla seconda giornata…. Pochissimo tempo per organizzare una delle trasferte più lontane della stagione, di conseguenza ci mettiamo già a lavoro per organizzare, pianificare e preparare quelle che saranno le trasferte di questa interessante Stagione Ultras.
Torna in alto Andare in basso
Foddri Libero
MODERATOR
MODERATOR
avatar

Numero di messaggi : 1403
Località : San Cataldo
Data d'iscrizione : 28.12.07

MessaggioTitolo: Re: Stagione Ultras 2018-2019   2018-10-10, 09:34

Sancataldese – Marsala=2-2 – 4-5 (dopo tiri di rigore) turno preliminare coppa Italia
26-08-2018 ore 16,00 spett: 400; ospiti:15 (addetti ai lavori).

Si riparte, dopo slittamenti e quant’altro che poco hanno a che fare con il calcio giocato, ci siamo e ci presentiamo pure in buon numero, considerando data e temperatura, una cinquantina a sostegno, e possiamo anche dire che oggi si è tifato abbastanza bene per essere la prima, il tempo di carburare e saremo ai nostri livelli. Tanti pesi massimi in prima fila, con le panze in bella mostra e c’è pure chi con “noscialanz” cammina scalzo…. Partita strana la Sancataldese sbaglia tantissimo, compreso un calcio di rigore al 91° e quasi tutti i tiri di rigore, a passare il turno sarà quindi il Marsala. Tutto sommato va bene, la coppa è sempre stata allergica al Commando, ma il prossimo turno ad Acireale di Domenica, magari in serale, lo avremmo fatto volentieri e lo avremmo fatto bene. Ci concentreremo sul campionato con tante trasferte interessanti.
Torna in alto Andare in basso
Foddri Libero
MODERATOR
MODERATOR
avatar

Numero di messaggi : 1403
Località : San Cataldo
Data d'iscrizione : 28.12.07

MessaggioTitolo: Re: Stagione Ultras 2018-2019   2018-10-12, 17:31

Sancataldese-Cittanovese=3-2 - 1° giornata di andata
16-09-2018 ore 15,00 spett:700 ospiti:10.


Finalmente parte il campionato, e sebbene non si sia visto gran gioco, nonostante il risultato, portiamo a casa 3 punti che fanno morale e classifica in vista della prossima trasferta proibitiva. Commando Neuropatico si ritrova in curva con una cinquantina di fedelissimi, ben schierati e pronti, per la nuova stagione, a competere con le tifoserie del girone. Il settore ospiti vede un manipolo di spettatori ospiti, che assistono comodamente alla partita dopo aver appeso un paio di striscioni giallorossi. Nel finale rischiamo di compromettere il doppio vantaggio, ma la fortuna ci assiste oggi e così squadra sotto la curva che viene spronata a dare il massimo e tentare l’impresa di espugnare il San Nicola.
Torna in alto Andare in basso
Foddri Libero
MODERATOR
MODERATOR
avatar

Numero di messaggi : 1403
Località : San Cataldo
Data d'iscrizione : 28.12.07

MessaggioTitolo: Re: Stagione Ultras 2018-2019   2018-10-12, 17:32

Bari – Sancataldese= 4-1 - 2° giornata di andata
23-09-2018 ore 15,00 spett:12.000 ospiti:130.

La prima trasferta coincide con la più lontana della stagione, trasferta che conserva un fascino particolare, vuoi per il blasone dell’avversario, vuoi per il mega stadio che ha ospitato finali di coppa campioni e dei mondiali, vuoi anche perché immaginiamo di giocare davanti ad oltre 10000 spettatori. Il pensiero va indietro negli anni, alle innumerevoli trasferte fatte con umiltà, nei campetti più sperduti della nostra Isola. Oggi giochiamo al San Nicola di Bari, al cospetto di una delle più popolate città Italiane, con un bacino che supera abbondantemente il milione di abitanti. Noi Ultras, sappiamo bene che questi non sono i nostri confronti, non ci montiamo la testa, manteniamo l’umiltà dei tempi migliori, ma allo stesso tempo è innegabile che Bari all’esordio in casa, attira anche chi di solito non affronta le trasferte lontane. Ci mettiamo subito al lavoro, reperire il bus non è facilissimo, data la concomitanza con il cous cous festival, ma riusciamo nell’impresa e ci accorgiamo dopo pochi giorni che 55 posti non basteranno. Ci sarebbe un bus da 76 posti disponibile, ma la ditta con molta onesta non se la sente di noleggiarlo per una tratta così lunga, date le condizioni non ottimali del mezzo, ripieghiamo in un 15 posti aggiuntivo, giusto per non lasciare a terra alcuni dei nostri, altri si organizzeranno con macchine, un furgone 9 posti e nonostante prezzi non ottimali qualcuno opterà per l’aereo. La settimana che precede la partita tiene banco la questione biglietti che devono essere fatti on line e nominativi. Siamo notoriamente allergici ai biglietti, poi se on line ancora peggio, decidiamo di non farli e di partire lo stesso. La nostra società cerca di capire se è possibile una soluzione diversa all’acquisto on line, ma la dirigenza del bari sembra inflessibile, anche Noi…. La prevendita chiude Sabato alle 16,00 ed a meno di 24 ore dalla chiusura i tagliandi venduti nel settore ospiti sono solo 17… Venerdì pomeriggio arriva il tanto atteso via libera e la società ci comunica, che in via eccezionale lo faremo allo stadio, per la tranquillità di Luna e Pitone che erano al quanto in apprensione. L’organizzazione dei viveri viene affidata a Sariddru che in maniera impeccabile approvvigionerà il bus. Appuntamento alle 2 di notte, il che vuol dire che la quasi totalità dei partecipanti non andrà a dormire, trascorrendo le ore che precedono la partenza nei bar della città… Ci siamo, siamo tutti, si parte, qualcuno che sperava di salire a bordo per qualche disdetta dell’ultimo minuto, resta mestamente a terra. Il maestro fa le raccomandazioni di rito, ma come lui stesso presagiva, serviranno a poco, dopo pochi chilometri c’è già chi ha bisogno del bagno, chi riempie bottiglie precedentemente svuotate e chi urgentemente necessità di un sacchetto… Nonostante tutto si viaggia imperterriti, il viaggio è lungo e le soste vengono decise nelle prime file. Oggi una piacevole novità sul bus è rappresentata dai 9 ragazzi di Serradifalco che vivranno insieme a Noi questa esperienza particolare e saranno di grande aiuto nel sostegno ai verde amaranto. Il tabellino di marcia prosegue secondo previsioni, qualcuno prova a sonnecchiare, ma le prime luci dell’alba destano il gruppo e la colazione per alcuni di Noi sarà a base di pane cunzatu e birra. Intanto nella mente diabolica del Maestro si materializza lo scherzo a Picone che è stato nominato responsabile del bus da 15 posti, e viene avvisato che riceverà la chiamata dalla digos di Bari….. Telefonata che circa 3 ore prima di arrivare a Bari, puntualmente arriva sul cellulare del Signor “Pitone” Picone risponde lui… Si si Pitone risponde l’altro con improvvisato accento Barese. Il commissario per l’occasione è il Maestro e Pitone ci casca in pieno… Alla prima telefonata Pitone viene avvisato che il biglietto va fatto !!! Si certo risponde lui…. E l’ispettore: “Non mi sembra, dall’altro autobus hanno detto che non vogliono farlo… Pitone vi rimandiamo indietro”. Pitone comincia ad entrare nel panico e chiama il maestro, che butta benzina sul fuoco… Non ti preoccupare biglietti non ne facciamo… le telefonate a Pitone cominciano a susseguirsi, Pitoone, se troviamo a bordo droghe vi facciamo le analisi a tutti…. Io posso rispondere di me risponde lui… e via con il primo cazziatone….No Pitone no, lei è responsabile, lei risponde per l’intero bus…. Pitone non scherziamo….Pitone è nel panico, e la chiamata successiva lo getterà nello sconforto… “Pitooone” e lui: “si commissario dica”…. Ci segnalano che avete saccheggiato l’autogrill… Nooo io ho solo comprato un pacco di caramelle, c’era la signorina… è impossibile…. Ed il Commissario gridando: Pitooone se la chiamo è così, e proprio la signorina ha visto salire sul vostro minibus, pure i cuscini vi siete rubati…. Pitone è mortificato chiede agli altri del bus se qualcuno ha rubato…. Il commissario se lo cazzia malamente e lo avvisa Pitoone paga lei per tutti… Ma le pare che io vengo dalla Sicilia per rubare, ma la telefonata si stacca… dopo 20 minuti ancora una telefonata: Pitooone dove siete arrivati ? Lui: non lo so c’è un bar…sia più preciso….. ehhhh ci sono vigneti, vigneti…. Pitoone parli Italiano non la capisco. Pitooone deve raccogliere nominativi date di nascita e soldi degli occupanti del suo bus, lo ha già fatto ?....Ehhhh No, qualcuno forse non ha il documento, balbetta lui… Cazzzo Pitooone non avevo raccomandato altro, ma chist è nu trmnon nu capton… Pitone io ho 15 biglietti fatti per il vostro bus ha capito ??? e lui ma qualcuno ce lo ha già il biglietto…. Noooo Pitoone perché non lo diteee, ora li paga lei questi biglietti. Pitone è nel panico più totale, chiama il maestro , cerca conforto ma trova sconforto, il suo bus ha capito lo scherzo, qualcuno ne era al corrente e non fornisce i nominativi, nel bus grande si piange dalle risate anche perché le telefonate di Pitoone vengono trasmesse in vivavoce con microfono e relativa registrazione audio da archiviare gelosamente … L’ultima telefonata doveva essere il colpo di grazia con minaccia di daspo non appena avrebbe messo piede a terra, ma non ce la siamo sentiti, l’uomo è abbastanza provato e vederlo scendere all’ultimo autogrill prima di Bari, zoppicante causa uno strappo al polpaccio alla partenza, scuro in volto con una bozza di lista incompleta in cerca di aiuto, ci ha fatto desistere dal continuare…. Pitoone ti vogliamo bene… Over 50 a sostegno un plauso a te…. Ed intanto in lontananza si scorge l’astronave del San Nicola, è inutile negarlo per Noi che siamo abituati a campetti di calcio differrenti, questa è un emozione sicuramente diversa, ma sia ben chiaro togliendo una minoranza venuta per lo stadio, il blasone etc etc… Il Commando c’è, perché il pensiero è stupendo, perché la lotta sugli spalti è impari, perché gli avversari saranno migliaia ed a Noi di passare come la vittima di turno non piace, vogliamo rubare un po’ la scena agli avversari, con il nostro orgoglio paesano, mai rinnegato, abbiamo pure l’ardore di pensare che oggi l’avvenimento non è per Noi, ma per loro, potranno dire che alla prima tra i dilettanti al San Nicola c’erano ed hanno avuto il privilegio di avere nel loro stadio gente diversa, un profumo Ultras diverso dal solito… Probabilmente questo è solo il pensiero nostro, lo sappiamo, e neanche di tutti Noi, ma solo di quella parte che sogna ancora, ma di una cosa siamo certi, se sapranno calarsi nella realtà dei dilettanti con umiltà, con voglia di riscoprire determinati valori che ancora sopravvivono in certe realtà, consapevoli che quelli non sono i loro confronti, perché i numeri e le dimensioni sono totalmente diversi, ma allo stesso tempo rispettosi di quello che incontreranno strada facendo, dal piccolo paesino con trombette e tamburelli che fanno festa perché c’è il Bari, alla realtà che ha consapevolezza Ultras e senza presunzioni particolari, si controlla il territorio perché arriva La Bari…. allora avranno la fortuna di imparare tanto da questa gente, avranno la fortuna, tra qualche anno quando torneranno a confrontarsi con piazze alla loro portata, di avere un qualcosa in più, quanto meno una semplice esperienza o un piccolo episodio che fin’ora non hanno mai vissuto. E’ moda ormai per le nobili decadute cantare portaci via da questa merda di categoria, succede un po’ ovunque, da nord a sud, dalla B alle categorie più passe, dalle metropoli ai paesi più piccoli che hanno assaporato un po di calcio a livelli più alti…. Ma un Ultras, consapevole di esserlo, conoscitore del panorama Ultras, vedendo la serie D girone I di quest’anno, non può che essere fiero, soddisfatto ed appunto consapevole che sta disputando uno tra i tornei calcistici migliori, che il panorama nazionale possa offrire, per le tifoserie che ne prendono parte, perché le TV ancora non dettano legge, perché quasi tutte le partite si giocano la Domenica pomeriggio, perché gli avversari non li vedi solo con il binocolo, ma ne percepisci la presenza, nel bene e nel male…. La società Bari si calà a pieno nella realtà dilettantistica (Ironia), la gestione ingresso alla stadio è disastrosa, nessuno sa niente, non c’è comunicazione tra digos, Stewart, società e maschere varie, file di baresi che aspettano di entrare, Noi fuori in attesa di sapere dove sono i biglietti, documenti no, documenti si, quanto costa il ticket… dopo un po di attesa, tanta confusione ed un paio di via vai del maestro nell’unico botteghino aperto in tutto lo stadio, con caos generale, arriviamo ad un dunque, consegniamo i soldi raccolti, insieme ai documenti, alcuni lo danno altri no, così come con i soldi ed entriamo tutti, ci restituiranno i documenti a fine primo tempo… Manca poco all’inizio, evitiamo di entrare alla spicciolata ed optiamo per un più scenico ingresso di gruppo con i nostri colori al vento… Una bordata di fischi accompagna il nostro ingresso, non ci lasciamo intimorire, anzi l’adrenalina scorre a ritmi elevati, e ribattiamo a piena voce “espugniamo il San Nicola”….Questo coro cantato nell’ultima partita casalinga dei verde amaranto, ha un pò caratterizzato la settimana che ha preceduto l’incontro odierno, in quanto pubblicato in un forum barese, con centinaia di commenti, qualcuno lo ha preso come sfida, qualcun’altro in maniera ironica e simpatica, Il coro di base è goliardico e viene ripetuto anche sul 4-1, ma rappresenta un po’ anche l’indole del Sancataldese, non andiamo a Bari già arresi, andiamo a lottare, stuzzichiamo l’avversario, ma lo facciamo in maniera corretta, la nostra partita oggi è sugli spalti e non è un confronto con la tifoseria avversaria, facciamo il nostro, consapevoli che dobbiamo urlare un po’ più del solito. A rendere il compito più arduo ci pensa la temperatura afosa che non ci da tregua… Avidi venditori di bevande cercano di approfittarne, vendendo bottigliette d’acqua a 2,5 euro, un paio di minuti e capiranno che è meglio cambiare aria e guadagnare l’uscita a testa bassa…. Il tifo è compatto, il gruppo ben posizionato, i ragazzi di Serradifalco occupano le prime fila a sinistra, le bandiere al vento ininterrottamente, quasi un centinaio a sostegno, di fronte a Noi le migliaia di baresi in curva sostengono con continuità e quando decidono di farlo tutti in coro si sentono forte e chiaro dando l’impressione che la nostra Sancataldese giochi in serie A. Anche i nostri in campo stuzzicano l’avversario, rischiando di passare in vantaggio, ma ben presto i biancorossi mettono le cose in chiaro a suon di goal che non demoralizzano né la Sancataldese, né il Commando Neuropatico. Offendiamo pure la pay TV, nostro storico nemico, che oggi “regala” al popolo verde amaranto la prima diretta nazionale su una emittente a pagamento; anche questo è un evento e per l’occasione i bar e locali della città sono stracolmi come se giocasse la nazionale, ed il goal del 3-1 viene accolto con visibilio, giusto per il piacere di gridare per la prima volta davanti la Tv per un goal della nostra “vera” e dovrebbe essere pure UNICA squadra di calcio, il 4-1 ravviva uno sparuto gruppo di Ultras in tribuna che prendono posto accanto al settore ospiti, che gesticola nei nostri confronti ed urla grida di scherno nei confronti di coloro i quali avrebbero dovuto espugnare il San Nicola, ma il coro si ripropone forte e chiaro, anche noi usiamo un po di ironia “trmon trmon” e fieri urliamo forte “Noi siamo i Sancataldesi” “che ce frega da partita nuantri simu 22” “Unni minchia egghiè…”….. e per concludere non poteva mancare u Chiantu di Maria in Terra di Puglia. La partita termina e ci regaliamo 10 minuti di cori che rimbombano e ribadiscono l’orgoglio del nostro popolo all’interno del San Nicola che lentamente si va svuotando…. I nostri vicini di settore, quelli con cui c’eravamo un po’ beccati durante la partita, aspettano la nostra uscita e l’accompagnano con un caloroso applauso, chiaro segno che, alla fine, a modo nostro, ABBIAMO ESPUGNATO IL SAN NICOLA…. Non ci resta che affrontare il lungo viaggio di ritorno, tra soste in autogrill, docce e guerra d’acqua nei cessi, bevute e chiacchierate sulla giornata appena trascorsa, riusciamo a salire per ultimi nel traghetto che parte subito dopo il nostro ingresso e ci conduce sull’Isola, per l’ultimo spezzone di viaggio che ci vedrà arrivare a San Cataldo intorno alle 3,30.

Torna in alto Andare in basso
Foddri Libero
MODERATOR
MODERATOR
avatar

Numero di messaggi : 1403
Località : San Cataldo
Data d'iscrizione : 28.12.07

MessaggioTitolo: Re: Stagione Ultras 2018-2019   2018-10-13, 13:00

Sancataldese – Turris=1-0 3° giornata di andata
30-09-2018 ore 15,00 spett:1100 ospiti:30.

Avversario di tutto rispetto quest’oggi allo stadio Elio Valenza di San Cataldo, la Turris, compagine tra le più accreditate ad occupare i primi posti in classifica e tifoseria che garantisce la presenza a prescindere, saranno circa 20/25 quelli che supporteranno i corallini, arrivano a ridosso dell’inizio e seppur in maniera non eclatante faranno il loro dovere con contestazione finale verso una squadra che non rende per quello che dovrebbe. Commando Neuropatico occupa il solito posto, lato nord est, anche quest’oggi riusciamo a formare un bel quadrato, accanto al nostro striscione viene posizionata la pezza Youth di Serradifalco, ed a Calogero viene affidato il compito di far partire “E sosterrem…” ben riuscito e come al solito d’impatto. Prestazione più che buona, continua, bandiere sempre al vento, l’aria afosa non aiuta, ma oggi riusciamo a non farci abbattere dal clima, grazie anche ad una partita che la Sancataldese conduce e porta avanti senza dar tregua all’avversario, ed anche Noi non possiamo permetterci di abbassare il ritmo. Riusciamo ad entrare le nostre bevande senza non pochi problemi di controlli ed autorizzazioni che non abbiamo, ma riusciamo. Al goal del vantaggio una torcia illumina il nostro settore, la cosa infastidisce la polizia e l’occhio costante della telecamera diventa sempre più presente e diretto, a fine partita 2 ragazzi vengono fermati, controllati, probabilmente non c’entrano nulla, ma sappiamo che in questi casi essere realmente gli autori o semplicemente presunti tali non fa differenza, quindi attenzione Commando. Purtroppo le cose rispetto a qualche anno fa sono totalmente cambiate nella nostra città, oggi non viene più tollerato, quello che in tantissime città viene tacitamente concesso, e quindi una semplice torcia o fumogeno posato a terra diventa elemento di sfida, gesto destabilizzante dell’ordine pubblico, e la caccia all’uomo che ne sussegue rischia di diventare pericolosa per tutti. Noi sappiamo che è semplicemente un gesto che rappresenta un rituale, una voglia di antico, ma dobbiamo azionare il cervello e ne riparleremo tra di Noi nelle sedi opportune.

Torna in alto Andare in basso
Foddri Libero
MODERATOR
MODERATOR
avatar

Numero di messaggi : 1403
Località : San Cataldo
Data d'iscrizione : 28.12.07

MessaggioTitolo: Re: Stagione Ultras 2018-2019   2018-10-20, 11:03

Marsala – Sancataldese= 4-1 4° giornata di andata
07-10-2018 ore 15,00 spett:660 ospiti: 60.

Avevamo preventivato di affrontare questa trasferta in auto, ma alla fine, avendo avuto un buon numero di adesioni optiamo per il bus. Il viaggio di andata è abbastanza piacevole nonostante “Bin Laden” risulta avere un grado di molestia superiore la norma, parla a ruota continua ripetendo sempre le stesse cose da 20 anni, cercando sempre l’approvazione del maestro, che quando gioca a scopone scientifico, non tollera di essere disturbato….  “Bin” a parte, il viaggio scorre che è una meraviglia, bus a 2 piani, piano terra con tavolini, carte, vino e le immancabili  polpette di “Sparafucile”…nni guadimu…. Nei pressi di Sciacca facciamo la sosta pranzo, autogrill chiuso, bagni chiusi, ma nni damu virsu… Da segnalare che lo Zio si presenta con una teglia di agnello al forno, e per i più fortunati agnello e patate  a mani nude senza posate…. Arrivati a Marsala, l’ingresso è abbastanza agevole, in curva 20/30 ragazzi sostengono la squadra locale, meglio nel primo tempo. Nella ripresa, nonostante il risultato largamente al loro favore calano vistosamente, fino a fermarsi per lunghi tratti. La giornata afosa non piega il Commando Neuropatico e neanche la roboante sconfitta; si sostiene con continuità, con i nostri bandieroni alti, Spino dirige l’orchestra per buona parte della partita, riuscendo spesso a coinvolgere l’intero gruppo per un tifo di qualità. A fine partita la squadra viene sotto il settore per scusarsi, i pochi presenti dalla gradinata contestano il mister per la formazione messa in campo, Noi non contestiamo, ma comunque facciamo capire che la prestazione odierna non è stata per niente gradita. Durante il viaggio di ritorno ci incontriamo con i ragazzi di Canicattì, reduci da un importantissima vittoria a Mazara, giusto il tempo di una chiacchierata e si riparte direzione San Cataldo, con il viaggio di ritorno che dura circa 4 ore…4 ore di calvario con Bin Laden molesto contro tutto e tutti, rischia di abbuscare al piano superiore, ma soprattutto nelle adiacenze dell’autista, riceverà il daspo dal maestro che gli vieterà, come minimo le prossime 2 trasferte.
Torna in alto Andare in basso
Foddri Libero
MODERATOR
MODERATOR
avatar

Numero di messaggi : 1403
Località : San Cataldo
Data d'iscrizione : 28.12.07

MessaggioTitolo: Re: Stagione Ultras 2018-2019   2018-11-02, 18:33

Sancataldese – Locri=1-0 5° giornata di andata
14-10-18 ore 15,00 spett:450 ospiti:35.

Giornata che si presenta in salita per il pubblico Sancataldese, le previsioni del tempo non danno speranze, acquazzone per tutto il pomeriggio. La squadra avversaria è in ottimo periodo di forma, e le previsioni parlano di un centinaio di tifosi al seguito, che prenderanno posto in tribuna coperta. La società prova a fare il cambio di settore dando agli ospiti la gradinata, ma la questura non da l’ok per motivi di ordine pubblico. Ci prepariamo a quest’incontro con il rischio di essere meno degli avversari, ma quello che doveva essere il nostro peggior ostacolo,e cioè il meteo, alla fine ostacolerà più i nostri avversari che noi. Il maltempo colpisce duramente la Calabria ionica, questo probabilmente scoraggerà diversi tifosi granata a mettersi in viaggio, infatti oggi saranno una ventina circa quelli a sostegno del Locri. Il maltempo concede qualche ora di tregua, e così assistiamo alla partita senza pioggia, in curva ci ritroviamo in 60 e saremo autori di un buon tifo, per tutti i novanta minuti, anche la gradinata è occupata da qualche centinaia di persone, e date le premesse è comunque un buon segno. Anche la squadra risponde bene, con una prova più che convincente, portando a casa i 3 punti contro uno degli avversari più in forma del campionato.

Torna in alto Andare in basso
Foddri Libero
MODERATOR
MODERATOR
avatar

Numero di messaggi : 1403
Località : San Cataldo
Data d'iscrizione : 28.12.07

MessaggioTitolo: Re: Stagione Ultras 2018-2019   2018-11-29, 17:45

Acireale – Sancataldese= 1-1 6°giornata di andata
28-10-2018 ore 15,00 spett: 1500 ospiti:100.

Cominciamo l’analisi di questa trasferta con una tirata d’orecchie alla nuova generazione. Quando cominciammo l’avventura del Commando Neuropatico, tanti di Noi organizzavamo la nostra vita in funzione del calendario della Sancataldese, stilando una ipotetica scaletta a seconda dell’importanza delle partite... e quella odierna in casa dell’Acireale, sicuramente è una di quelle che hanno priorità. Abbiamo tanti giovani, capaci, con spirito organizzativo ed intraprendenza, ben integrati nel tessuto sociale nostrano, ma con scarsa lungimiranza Ultras. E’ giunta l’ora di fare un passo avanti, cominciate a pensare Ultras, perché sarete i prossimi direttori d’orchestra. Il megafestone da voi organizzato con oltre 1000 persone è stato un successo, ma forse la data è stata infelice, tanti ragazzi si sono trovati a dover scegliere se spendere 20€ per la festa o per la trasferta, in tanti hanno preferito dormire anziché farsi trovare pronti alle 11,00. Queste occasioni sono importanti per il gruppo, perché ogni 10 ragazzi che avviciniamo e portiamo in trasferta con Noi, un paio entrano a far parte della nostra famiglia…. Ad ogni modo lo Zoccolo Duro del Commando c’è e riempiamo il bus che ci porterà a destinazione, si paventa pure l’ipotesi di fare un 2 piani, ma i nostri sono tutti piazzati, quindi il resto della ciurma si organizzerà in auto, inclusi alcuni dei nostri che hanno esigenze particolari di partenza o rientro. Viaggio allegro come sempre, arrivo in orario ed ambiente molto disponibile nei nostri confronti. Cordialità reciproca tra le 2 tifoserie, e quest’anno anche società e forze dell’ordine manifesteranno massima cordialità nei nostri confronti, rendendo l’ingresso agevole e flessibile. Il Tupparello presenta una buona cornice di pubblico; il cuore del tifo sarà nella curva adiacente la tribuna, con esplosione al goal del vantaggio acese, ma anche in tribuna una buona quarantina di sostenitori daranno il loro contributo per 90 minuti. Noi ci compattiamo in circa 60 unità e teniamo testa al tifo granata, tifo fatto bene, sventolio continuo, difficilmente i 2 gruppi riescono a sentirsi se cantano in contemporanea, causa acustica pessima dello stadio, ma ci siamo, Noi e Loro…. Nel secondo tempo, un’autentica bomba d’acqua, si riversa su di Noi, forse il più potente acquazzone della nostra storia, inzuppati fradici continuiamo imperterriti. Il ritorno è traumatico, l’autobus sembra un carro bestiame, gente nuda inzuppata, spiaggiata nei seggiolini, vetri appannati, cattivo odore…. Ed anche le macchine non se la passano meglio, gente in mutande ed a dorso nudo viene notata in diverse macchine, sulla circonvallazione di Catania direzione San Cataldo, tra lo stupore di camionisti e numerosi bus provenienti dall’ottobrata Zafferanese, che dall’alto dei loro mezzi notano bizzarri individui in viaggio.
Torna in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Stagione Ultras 2018-2019   

Torna in alto Andare in basso
 
Stagione Ultras 2018-2019
Torna in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» nalbandian
» Nuova Pure Drive. 2016? 2017?
» [4° Giornata] Barletta - Andria
» Roland Garros 2018

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
COMMANDO NEUROPATICO :: COMMANDO NEUROPATICO :: STAGIONI ULTRAS :: STAGIONE 2018-2019-
Vai verso: