COMMANDO NEUROPATICO
Benvenuto, assettati e pigliati na cosa!!
COMMANDO NEUROPATICO
Benvenuto, assettati e pigliati na cosa!!
COMMANDO NEUROPATICO
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.


ultras
 
IndiceIndice  RegistratiRegistrati  Accedi  Sancataldese Calcio OfficialSancataldese Calcio Official  CALCIOLANDIACALCIOLANDIA  
Ultimi argomenti attivi
» Stagione Ultras 2021-2022
NOTIZIE ULTRAS - Pagina 5 Icon_minitime2022-07-01, 15:56 Da Foddri Libero

» Stagione Ultras 2020 - 2021
NOTIZIE ULTRAS - Pagina 5 Icon_minitime2021-09-10, 13:38 Da Foddri Libero

» Stagione Ultras 2019-2020
NOTIZIE ULTRAS - Pagina 5 Icon_minitime2021-05-19, 09:51 Da Foddri Libero

» Stagione Ultras 2018-2019
NOTIZIE ULTRAS - Pagina 5 Icon_minitime2019-09-25, 19:00 Da Foddri Libero

» Stagione Ultras 2017-2018
NOTIZIE ULTRAS - Pagina 5 Icon_minitime2019-06-12, 12:00 Da Foddri Libero

» Stagione Ultras 2016-2017
NOTIZIE ULTRAS - Pagina 5 Icon_minitime2019-06-12, 11:58 Da Foddri Libero

» Stagione Ultras 2015-2016
NOTIZIE ULTRAS - Pagina 5 Icon_minitime2019-06-12, 11:55 Da Foddri Libero

» Stagione Ultras 2014-2015
NOTIZIE ULTRAS - Pagina 5 Icon_minitime2019-06-12, 11:52 Da Foddri Libero

» Stagione Ultras 2013-2014
NOTIZIE ULTRAS - Pagina 5 Icon_minitime2019-06-12, 11:50 Da Foddri Libero

» Stagione Ultras 2012-2013
NOTIZIE ULTRAS - Pagina 5 Icon_minitime2019-06-12, 11:48 Da Foddri Libero

» Stagione Ultras 2011-2012
NOTIZIE ULTRAS - Pagina 5 Icon_minitime2019-06-12, 11:44 Da Foddri Libero

» Stagione Ultras 2010-2011
NOTIZIE ULTRAS - Pagina 5 Icon_minitime2019-06-12, 11:41 Da Foddri Libero

Argomenti simili
NOTIZIE ULTRAS - Pagina 5 Senz_a10
NOTIZIE ULTRAS - Pagina 5 Elll11

 

 NOTIZIE ULTRAS

Andare in basso 
+2
ajace 22
Totò22
6 partecipanti
Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6 ... 10, 11, 12  Successivo
AutoreMessaggio
Totò22
MODERATOR
MODERATOR
Totò22


Numero di messaggi : 4281
Località : San Cataldo
Data d'iscrizione : 29.12.07

NOTIZIE ULTRAS - Pagina 5 Empty
MessaggioTitolo: CASMS: i divieti della settimana   NOTIZIE ULTRAS - Pagina 5 Icon_minitime2008-12-05, 13:53

CASMS: i divieti della settimana
05/12/2008 - di Repubblica .it; Fonte: www.repubblica.it
Settore ospiti chiuso per Napoli-Lecce, anticipo ella 16/a giornata di serie A in programma sabato prossimo 13 dicembre alle 20:30. Lo ha deciso il Casms (Comitato di Analisi per la Sicurezza delle Manifestazioni Sportive) dopo che la partita era stata definita ad 'alto rischio' dall'Osservatorio. Il settore ospiti sarà aperto a famiglie, ragazzi delle scuole e associazioni di anziani. Analogo provvedimento è stato preso anche per Avellino-Salernitana di serie B in programma il 13 dicembre e per altre gare dei campionati minori e di altri sport.
6 dicembre: Torelli Montevarchi - Autosoft Scauri (Basket B2); 7 dicembre: Benevento - Juve Stabia (1a Div B); 8 dicembre: Maglianico - L'Aquila (Dilettanti ); 13 dicembre: Nissa - Siracusa (Dilettanti); 14 dicembre: Cavese - Benevento (1a Div. B); Potenza-Taranto (1a Div B); 14 dicembre: Akragas - Licata (Dilettanti); Grottaglie - Bitonto (Dilettanti); Ippogrifo Sarno - Battipagliese (Dilettanti).
Torna in alto Andare in basso
Totò22
MODERATOR
MODERATOR
Totò22


Numero di messaggi : 4281
Località : San Cataldo
Data d'iscrizione : 29.12.07

NOTIZIE ULTRAS - Pagina 5 Empty
MessaggioTitolo: Fatti dopo Modica-Siracusa   NOTIZIE ULTRAS - Pagina 5 Icon_minitime2008-12-26, 14:19

Sono stati rimessi in libertà per la decorrenza dei termini di carcerazione gli ultras siracusani presunti autori del pestaggio di un ragazzo modicano registratosi lo scorso 17 settembre, dopo il derby calcistico tra Modica e Siracusa. Hanno quindi riacquistato la libertà Giuseppe Blundo, 24 anni, Angelo Alota, 40 anni, e Francesco Di Paola, di 30. Il terzetto era stato a suo tempo ammesso ai domiciliari su decisione dei giudici del riesame di Catania, che avevano altresì derubricato il reato di tentato omicidio in quello di lesioni personali in concorso.

Resta invece ai domiciliari con l’accusa di tentato omicidio il quarto complice arrestato pochi giorni dopo il fattaccio. Si tratta di Andrea Insolia, 21 anni, anch’egli siracusano. Stando alle indagini svolte dalla Polizia, il quartetto picchiò il modicano di 18 anni Ivan Belluardo in un piazzale antistante un supermercato, all’imbocco della statale 115, poche decine di minuti dopo il derby. Gli energumeni, che viaggiavano a bordo di due «Fiat Punto», si staccarono dagli altri mezzi incolonnati, scesero e cominciarono a bastonare e frustare con una corda lo sfortunato Ivan Belluardo, che si trovò nel posto sbagliato al momento sbagliato.

Blundo, Alota e Di Paola sarebbero scesi pochi secondi prima di Insolia da un’altra «Punto» di colore bianco. Il ragazzo, che restò ricoverato in ospedale per parecchi giorni, dove ricevette anche la visita del prefetto Carlo Fanara e di alcuni giocatori del Modica, che gli donarono la maglia ufficiale, non aveva neanche assistito alla partita. Stando alla ricostruzione della polizia, i tre ultras cominciarono a picchiare il modicano senza motivo apparente e pochi secondi dopo anche Insolia arrivò per assestare calci e pugni a Belluardo. Durante la successiva fuga, una delle due «Punto» stava per arrotare un soccorritore. I primi tre ultras furono arrestati pochi minuti dopo nei pressi di Rosolini, mentre per Insolia le manette scattarono nella sua abitazione.

LA CRONACA DEGLI ARRESTI DEGLI ULTRAS DEL SIRACUSA

Giovanissimi, ma con la violenza nel sangue. Risulterebbero appartenenti ad un gruppo di estrema destra, che avrebbe avuto persino a che fare con il cosiddetto «Una bomber» di Siracusa, gli pseudo ultras aretusei autori del pestaggio in danno del modicano di 18 anni Ivan Belluardo. L’inquietante circostanza è saltata fuori con l’arresto del quarto tifoso del Siracusa calcio, finito in manette a distanza di un mese dal violento episodio.

Con l’accusa di tentato omicidio le manette sono scattate per Andrea Insolia, 21 anni, quasi coetaneo del ragazzo che picchiò selvaggiamente assieme a Giuseppe Blundo, 24 anni, Angelo Alota, 40, e Francesco Di Paola, di 30. Proprio due giorni fa questi ultimi tre avevano lasciato il carcere dopo la concessione degli arresti domiciliari da parte dei giudici del riesame di Catania, che avevano altresì derubricato il reato di tentato omicidio in lesioni personali in concorso.

E’ quasi certo che anche l’avvocato difensore di Andrea Insolia percorrerà la medesima strada. Nel frattempo il giovane ultras è rinchiuso nel carcere di Cavadonna per tentato omicidio, dopo l’arresto effettuato dagli agenti nella sua abitazione a Siracusa. Sono state le foto segnaletiche presenti negli archivi delle forze dell’ordine per l’implicazione nella vicenda di «Una Bomber» di Siracusa e per altri episodi di violenza negli stadi a permettere agli agenti di risalire a Insolia, peraltro già colpito dal Daspo (l’interdizione temporanea ad assistere ad eventi negli stadi).

I testimoni del pestaggio registratosi lo scorso 17 settembre avevano riferito di un tizio che, sceso da una «Punto» blu, avrebbe cominciato a dare manforte agli altri tre energumeni nel bastonare e frustare con una corda lo sfortunato Ivan Belluardo, che si trovò nel posto sbagliato al momento sbagliato. Blundo, Alota e Di Paola erano scesi pochi secondi prima di Insolia da un’altra «Punto», ma di colore bianco, subito individuata dai testimoni e poi fermata dalla polizia nei pressi di Rosolini, dove scattarono le manette per il terzetto. Il pestaggio si registrò nel piazzale di un ipermercato all’imbocco della statale 115, dove le auto dei tifosi erano incolonnate e scortate dalla Polizia dopo il derby tra Modica e Siracusa.

La «Punto» bianca, seguita dall’altra utilitaria blu, si staccò dalla fila per immettersi nel piazzale dov’era appena giunto in sella al suo scooter Belluardo che, peraltro, non aveva neanche assistito alla partita. Stando alla ricostruzione della polizia, i tre ultras arrestati in precedenza cominciarono a picchiare il modicano: pochi secondi dopo anche Insolia arrivò per assestare calci e pugni a Belluardo. Durante la successiva fuga, la «Punto» blu aveva quasi arrotato uno dei soccorritori.

Per questo motivo dei controlli approfonditi sono ancora in corso a carico del conducente dell’utilitaria, anch’egli di giovanissima età e appartenente al violento gruppo estremista che annovererebbe anche Insolia, Blundo, Di Paola e Alota, oltre ad almeno un’altra dozzina di scalmanati. Non è dunque escluso che la lista delle persone arrestate possa ancora allungarsi. Appare probabile che anche per Insolia il questore di Ragusa Carlo Fanara emetta il divieto di recarsi allo stadio, come già accaduto per Blundo (quattro anni) e per Alota e Di Paola (tre anni).
Fonte: http://tiforagusa.forumcommunity.net/
Torna in alto Andare in basso
Totò22
MODERATOR
MODERATOR
Totò22


Numero di messaggi : 4281
Località : San Cataldo
Data d'iscrizione : 29.12.07

NOTIZIE ULTRAS - Pagina 5 Empty
MessaggioTitolo: Sit-in dei tifosi messinesi   NOTIZIE ULTRAS - Pagina 5 Icon_minitime2009-01-07, 14:54

Sit-in dei tifosi messinesi
07/01/2009 - di Messina Sportiva; Fonte: www.messinasportiva.it
Monegaschi in rete dal dischetto con Leko, pari di Iaquinta allo scadere. I tiri dagli undici metri sorridono ai transalpini. Errore decisivo di De Ceglie. Sonora contestazione nei confronti del sindaco Buzzanca sia all'esterno che all'interno dell'impianto. Sugli spalti superate le previsioni della vigilia.

La protesta era stata annunciata sul web ed una cinquantina di supporters messinesi ha mantenuto la promessa. Di fronte all'ingresso della Curva Sud il sit-in ha avuto un prologo decisamente originale, con l'esposizione di un efficace striscione "dialettale" che recitava Juve vs Monaco; festa organizzata indegnamente 'nta casa du mottu. Sonora poi la contestazione nei confronti del sindaco Giuseppe Buzzanca, fischiato al momento dell'arrivo allo stadio. Ribadito l'invito al primo cittadino a dimettersi. I tifosi hanno anche fatto il loro ingresso all'interno dell'impianto verso la mezzora del primo tempo: cori e slogan contro il Sindaco anche sugli spalti. In campo piove anche qualche fumogeno. Ad ogni superate le previsioni della vigilia, con 21.950 spettatori paganti. Come annunciato, la stragrande maggioranza non ha accento messinese. Una curiosità: insieme alla Juventus ed al Monaco sono arrivati in città anche i cartelloni pubblicitari, dal momento che al San Filippo non sono più presenti, al pari del tabellone elettronico che una volta scandiva i punteggi della gara del FC Messina.
Torna in alto Andare in basso
Totò22
MODERATOR
MODERATOR
Totò22


Numero di messaggi : 4281
Località : San Cataldo
Data d'iscrizione : 29.12.07

NOTIZIE ULTRAS - Pagina 5 Empty
MessaggioTitolo: Chiesta archiviazione per Speziale   NOTIZIE ULTRAS - Pagina 5 Icon_minitime2009-01-07, 14:56

Chiesta archiviazione per Speziale
07/01/2009 - di Media Gol;
Il 21 gennaio prossimo, davanti alla prima sezione penale della Cassazione, si terrà l´udienza per la richiesta dell´applicazione della legge Pecorella sollecitata per Antonino Speziale, uno dei due giovani a processo per l´omicidio dell´ispettore capo di polizia Filippo Raciti, commesso durante i disordini del derby Catania-Palermo del 2 febbraio 2007. L´avvocato del giovane ha chiesto l´archiviazione del caso, nonostante il processo sia già in corso davanti al Tribunale dei minorenni di Catania, sostenendo che l´annullamento senza rinvio dell´ordine di carcerazione disposto dalla Cassazione "obbliga il pm a chiedere l´archiviazione dell´inchiesta", ma la Procura aveva chiesto il rinvio a giudizio di Speziale alcuni giorni prima della decisione della Suprema Corte. Il 23 novembre scorso, come si legge in una agenzia dell´Ansa, il sostituto procuratore generale Eugenio Selvaggi ha chiesto ai giudici della Cassazione di dichiarare inammissibile il ricorso. Per l´avvocato Lipera, che ha depositato una memoria difensiva, il provvedimento del Tribunale di avviare il processo è "abnorme" e "non condivisibile" la valutazione del Pg Selvaggi.
Fonte: www.mediagol.it
Torna in alto Andare in basso
Totò22
MODERATOR
MODERATOR
Totò22


Numero di messaggi : 4281
Località : San Cataldo
Data d'iscrizione : 29.12.07

NOTIZIE ULTRAS - Pagina 5 Empty
MessaggioTitolo: In un video la morte di Sandri "Così il poliziotto ha ucciso   NOTIZIE ULTRAS - Pagina 5 Icon_minitime2009-01-14, 15:44

13/01/2009 - di La Repubblica; Fonte: www.repubblica.it

L'omicidio del tifoso della Lazio, Gabriele Sandri, "Gabbo", in un filmato della Procura. In un video, i consulenti dei pm aretini hanno riprodotto al computer quanto accadde l'11 novembre del 2007 nell'area di servizio di Badia del Pino quando l'agente della stradale Luigi Spaccarotella sparò e uccise il giovane. Nella ricostruzione, il poliziotto, tenendo con due mani la pistola d'ordinanza, mira e spara contro l'auto degli ultrà biancocelesti. Il proiettile dopo aver urtato contro una rete metallica colpì, prima, il finestrino anteriore della Scenic e, poi, mortalmente, il ventottenne romano.

La simulazione, elaborata dai professor Domenico Compagnini e Paolo Russo, è alla base dell'imputazione di omicidio volontario contestata dal pm Giuseppe Ledda all'agente che, venerdì, comparirà davanti al gup di Arezzo. Il giudice dovrà decidere se confermare l'accusa nei suoi confronti.

Il filmato, della durata di 1 minuto e 37 secondi, è stato realizzato in base alle dichiarazioni di quattro testimoni. La ricostruzione mostra le varie fasi dell'omicidio: la sirena della pattuglia della stradale viene azionata mentre gli otto tifosi (cinque della Lazio e tre della Juventus) urlano e si azzuffano vicino a un'auto ferma davanti all'autogrill. Poi, scappano.

Dalla carreggiata opposta Spaccarotella in divisa, con la pistola in mano, intima: "Fermi. Che fate...", poi spara in aria. Dopo il colpo, i giovani scappano verso la loro auto, l'agente corre anche lui, li insegue dall'altra parte della carreggiata per quasi un minuto, non può attraversare le quattro corsie dell'autostrada delimitata da una griglia metallica. Poi, il secondo avvertimento: "Fermi... Dove andate...".

Il poliziotto impugnando la calibro 9 corre ancora 30 secondi, intanto i cinque giovani salgono a bordo della Scenic e mettono in moto. L'auto imbocca l'uscita dall'area di servizio, l'agente impugna la pistola, questa volta con due mani, prende la mira e preme il grilletto. Il proiettile oltrepassa la prima rete metallica e le due corsie dell'autostrada poi colpisce la griglia che divide le due carreggiate, il proiettile viene deviato a sinistra e centra il lunotto laterale posteriore della Scenic con a bordo i tifosi.

Sandri è seduto al centro, tra i due passeggeri. Il proiettile lo colpisce mortalmente alla base del collo.
Un secondo video della procura è costruito, invece, in base alla versione di Spaccarotella che ha sempre affermato di non aver mirato all'auto dei tifosi ma di aver sparato accidentalmente impugnando la pistola con una sola mano. Una spiegazione alla quale il pm non ha creduto.

I legali dell'agente, Francesco Molino e Giampiero Renzo, hanno intenzione di chiedere un nuovo sopralluogo nell'area di servizio e nuove perizie, convinti di poter demolire l'accusa di omicidio volontario: "Spaccarotella ha sparato in aria mentre un gruppo di incappucciati aggrediva uno juventino - hanno ribadito i difensori - poi nella corsa è partito un colpo accidentale, che oltretutto ha subito una deviazione decisiva".

"Quattro testimoni affermano il contrario - incalza l'avvocato della famiglia Sandri, Michele Monaco - La verità è che Spaccarotella mirò e sparò ad altezza d'uomo". Monaco contesta la ricostruzione per cui il colpo sarebbe stato deviato dalla rete, come sostengono i consulenti del pm. "Il proiettile semmai ha deviato per l'impatto con il vetro dell'auto. Se avesse colpito la rete sarebbero state trovate tracce di zinco lasciate dal rivestimento del proiettile. Ma non è avvenuto".
Torna in alto Andare in basso
Totò22
MODERATOR
MODERATOR
Totò22


Numero di messaggi : 4281
Località : San Cataldo
Data d'iscrizione : 29.12.07

NOTIZIE ULTRAS - Pagina 5 Empty
MessaggioTitolo: Messina: ufficiale il ritorno allo stadio dei tifosi   NOTIZIE ULTRAS - Pagina 5 Icon_minitime2009-01-17, 16:21

16/01/2009 - di Tempo Stretto; Fonte: www.tempostretto.it

I supporters peloritani tornano per dare un segnale ad eventuali acquirenti, in vista dell'asta pubblica per la cessione del ramo sportivo d'azienda. Fondamentale il loro supporto alla squadra, invischiata nella lotta per la permanenza

Con un comunicato gli ultras del Messina annunciano ufficialmente il ritorno allo stadio dopo avere disertato il San Filippo per tutta la stagione in corso. “Messina-Palazzolo è l’inizio di un nuovo ciclo - scrivono - e dobbiamo essere noi, ad aprirlo. Comincia il girone di ritorno e il nostro Messina, finalmente libero da chi indegnamente lo ha sfruttato e ridotto quasi in fin di vita, ha bisogno di noi e noi abbiamo deciso di esserci!”

Dopo proteste e manifestazioni i supporters peloritani torneranno dunque a sostenere i nostri colori giallorossi, la squadra che lotta per la salvezza in serie D, in attesa di conoscere, se ve ne saranno, notizie dal punto di vista societario. “Torneremo per gridare di essere fieramente messinesi - continuano - ed orgogliosi della nostra storia, della nostra tradizione, con lo stesso calore e lo stesso sostegno che fino a qualche anno fa hanno potuto conoscere in tutta Italia”.

Un messaggio diretto in vista dell'asta giudiziaria che presto la curatela dovrebbe bandire. “Vogliamo incoraggiare gli imprenditori a partecipare – concludono gli ultras - facendo vedere che la tifoseria messinese c’e’ ed e’ viva. A noi non importa la categoria, a noi importa potere camminare a testa alta e non essere schiavi di nessuno, se non della nostra passione”.

E si riparte dallo frase di Paulo Coelho utilizzata già nella stagione 1997/1998 (vedi foto, gara Messina-Milazzo), quella che segnò il ritorno nei professionisti della prima squadra cittadina: “Nessuna notte è così lunga da impedire al sole di risorgere”.
Torna in alto Andare in basso
Totò22
MODERATOR
MODERATOR
Totò22


Numero di messaggi : 4281
Località : San Cataldo
Data d'iscrizione : 29.12.07

NOTIZIE ULTRAS - Pagina 5 Empty
MessaggioTitolo: Sandri, Spaccarotella rinviato a giudizio per omicidio   NOTIZIE ULTRAS - Pagina 5 Icon_minitime2009-01-17, 16:27

L'agente della Polizia rischia più di 20 anni di carcere
AREZZO, 16 gennaio - L'agente di Polizia Luigi Spaccarotella è stato rinviato a giudizio per omicidio volontario con dolo eventuale dal Gup di Arezzo Luciana Cicerchia per la morte del tifoso della Lazio Gabriele Sandri: nel processo davanti alla Corte d'Assise della città toscana potrebbe essere condannato a oltre vent'anni di carcere. La prima udienza potrebbe tenersi il 20 marzo. Lo stesso giudice dell'udienza preliminare aveva dapprima respinto la richiesta della difesa di rito abbreviato, condizionato all'approfondimento del tema della deviazione della presunta traiettoria del proiettile con una richiesta di sopralluogo nell'area di servizio di Badia al Pino: con il rito abbreviato Spaccarotella avrebbe avuto uno sconto di un terzo della pena.

L'ASSENZA - «Prima aveva detto che aveva ricevuto minacce da Roma- ha detto Giorgio Sandri, padre di Gabriele, a proposito dell'assenza dell'imputato- poi oggi che voleva evitare l'assalto mediatico, la prossima volta dirà che ha paura degli Ufo». «Credo che sia difficile qualunque riqualificazione del fatto come omicidio colposo- ha detto Cristiano Sandri, fratello di Gabriele-. I tempi ora si allungheranno? Spero che la Corte d'Assise di Arezzo non sia così impegnata con processi altrettanto delicati. Spaccarotella verrà? È un suo diritto essere giudicato in contumacia. Per me, voglio che venga solo per vedere se può sostenere il nostro sguardo, perchè secondo me è per questo che non è venuto». «Non è un fantasma, è una persona che sta soffrendo- aveva detto prima dell'udienza l'avvocato Federico Bagattini, uno dei due legali di Spaccarotella- lui sa perfettamente che ha causato la morte di un giovane e questo gli procura una gran sofferenza».
NOTIZIE ULTRAS - Pagina 5 C_3_me10
Fonte: www.tuttosport.com
Torna in alto Andare in basso
Totò22
MODERATOR
MODERATOR
Totò22


Numero di messaggi : 4281
Località : San Cataldo
Data d'iscrizione : 29.12.07

NOTIZIE ULTRAS - Pagina 5 Empty
MessaggioTitolo: Omicidio Sandri: Spaccarotella rinviato a giudizio per omici   NOTIZIE ULTRAS - Pagina 5 Icon_minitime2009-01-17, 16:29

L'agente della polizia stradale non si è presentato all'udienza preliminare per la morte del tifoso laziale



NOTIZIE ULTRAS - Pagina 5 0KDK6CVQ--180x140
Il padre di Gabriele Sandri (Fornasari)
AREZZO - Omicidio volontario del tifoso della Lazio Gabriele Sandri. È l'accusa con la quale è stato rinviato a giudizio dal giudice per l'udienza preliminare (gup) di Arezzo l'agente della polizia stradale Luigi Spaccarotella. Sandri venne ucciso da un colpo di pistola nell'area di servizio dell'A1 di Badia al Pino (Ar) la mattina dell'11 novembre 2007. Il gup Luciana Cicerchia ha rigettato la richiesta degli avvocati difensori di Spaccarotella di rito abbreviato, condizionato all'approfondimento del tema della deviazione della presunta traiettoria del proiettile con una richiesta di sopralluogo nell'area di servizio di Badia al Pino. La prima udienza si terrà ad Arezzo il prossimo 20 marzo.





IL PADRE DELLA VITTIMA - Spaccarotella non era presente in aula. «È un anno che sono sotto i riflettori e non ho nulla da temere. Lui, evidentemente, non ha il coraggio di guardarci negli occhi». Lo ha detto il padre di Gabriele Sandri, Giorgio, riferendosi a Spaccarotella. Giorgio era arrivato in tribunale insieme alla moglie Daniela. «La volta precedente - ha aggiunto il padre - non si è presentato perché diceva di avere ricevuto minacce da Roma. Oggi perché si sente assalito dai media». Sempre parlando dell'agente, il padre di Gabriele Sandri ha poi detto: «Sa bene che quello che ha fatto lo ha fatto non perché è inciampato. In noi l'emozione è forte e la rabbia ancora di più». Poi, parlando dell'inchiesta, Giorgio Sandri ha spiegato che «il lavoro fatto dalla procura è quello che rispecchia la realtà dei fatti, al di la della deviazione fantomatica. Sul proiettile non c'è traccia della rete. Spaccarotella ha sparato in direzione della macchina, eventuali deviazioni significherebbero che anziché prendere Gabriele poteva anche prendere quello che guidava e ammazzarne cinque invece di uno». Battuta al veleno invece del fratello del tifoso laziale, che sull'assenza dell'agente in aula ha commentato: «Avrà avuto problemi in autostrada».
Fonte: www.corriere.it
Torna in alto Andare in basso
Totò22
MODERATOR
MODERATOR
Totò22


Numero di messaggi : 4281
Località : San Cataldo
Data d'iscrizione : 29.12.07

NOTIZIE ULTRAS - Pagina 5 Empty
MessaggioTitolo: Omicidio Gabriele Sandri - Video-denuncia 2008   NOTIZIE ULTRAS - Pagina 5 Icon_minitime2009-01-23, 14:35

http://it.youtube.com/watch?v=1qeD_SVmF4s
Torna in alto Andare in basso
Totò22
MODERATOR
MODERATOR
Totò22


Numero di messaggi : 4281
Località : San Cataldo
Data d'iscrizione : 29.12.07

NOTIZIE ULTRAS - Pagina 5 Empty
MessaggioTitolo: Omicidio Sandri, Spaccarotella sospeso dal servizio   NOTIZIE ULTRAS - Pagina 5 Icon_minitime2009-01-23, 14:43

Tifoso ucciso, sospeso dal servizio l'agente Spaccarotella
NOTIZIE ULTRAS - Pagina 5 Eee
NOTIZIE ULTRAS - Pagina 5 Gabriele_sandri1 Il tifoso laziale Gabriele Sandri


A quasi una settimana dal suo rinvio a giudizio con l'accusa di omicidio volontario per la morte del tifoso laziale Gabriele Sandri, il poliziotto Luigi Spaccarotella e' stato sospeso dal servizio. L'omicidio e' avvenuto piu' di un anno fa, l'11 novembre del 2007, nell'area di servizio di Badia al Pino, sull'A1, ad Arezzo.
La notizia della sospensione dell'agente e' stata resa nota dal sottosegretario all'Interno, Alfredo Mantovano. Il provvedimento risale a due giorni fa e sono in corso le procedure di notifica. "Non e' stato possibile tecnicamente farlo prima - ha spiegato Mantovano - in quanto, sulla base di una consolidata giurisprudenza del Consiglio di Stato, basta che sia iniziato un procedimento giudiziario perche' non sia possibile intervenire con un provvedimento disciplinare. Ora le indagini sono chiuse, e' stato disposto il rinvio a giudizio dell'agente per un reato grave e cio' ha permesso al dipartimento di pubblica sicurezza di disporre la sospensione dal servizio di Spaccarotella".
Dopo quell'11 novembre del 2007, l'agente ha passato un periodo in malattia. Poi, nell'aprile 2008, e' stato trasferito dalla polstrada di Battifolle (Arezzo) alla polfer di Firenze. A novembre, nuovo trasferimento - per "motivi di sicurezza", spiego' il ministero - all'ufficio interprovinciale tecnico logistico di Firenze. Dopo il rientro, l'agente ha sempre svolto mansioni d'ufficio.
La famiglia del tifoso
I famigliari di Gabriele Sandri hanno piu' volte chiesto l'arresto di Spaccarotella o, almeno, la sua sospensione. "Meglio tardi che mai - ha commentato oggi il fratello di Gabriele, Cristiano -. La mia famiglia non e' ne' contenta ne' felice di questo provvedimento che considera un atto dovuto. La sospensione dal servizio di un agente di polizia che utilizza un'arma in modo scellerato doveva essere immediata".
I difensori del poliziotto
Per i difensori dell'agente, Federico Bagattini e Francesco Molino, la sospensione e' ingiusta. "E' molto grave - hanno commentato - che una notizia di questa importanza venga appresa dall'interessato attraverso i media. Se la circostanza corrisponde al vero, senz'altro il provvedimento, che si considera ingiusto, verra' impugnato nelle sedi opportune". Lo sparo che uccise Gabriele Sandri venne esploso dal lato opposto dell'autostrada, dopo che il gruppo di tifosi laziali aveva avuto uno scontro con alcuni sostenitori della Juventus. "Rimettermi la divisa non e' stato facile - racconto' l'agente pochi giorni dopo il trasferimento a Firenze -. Non ho piu' voluto impugnare una pistola, ne' salire su un'auto della polizia".
Fonte: www.rainews24.rai.it
Torna in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato





NOTIZIE ULTRAS - Pagina 5 Empty
MessaggioTitolo: Re: NOTIZIE ULTRAS   NOTIZIE ULTRAS - Pagina 5 Icon_minitime

Torna in alto Andare in basso
 
NOTIZIE ULTRAS
Torna in alto 
Pagina 5 di 12Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6 ... 10, 11, 12  Successivo
 Argomenti simili
-
» U.S.D.Nicosia calcio '66
» TIFO E CALCIO PAZZO
» San Cataldo

Permessi in questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.
COMMANDO NEUROPATICO :: ULTRAS :: NOTIZIE ULTRAS :: Notizie ultras-
Vai verso: